in

MikeShowSha truffato: app rubano la sua identità per farsi pubblicità, lui racconta tutto su Youtube

MikeShoSha truffato
MikeShoSha truffato

Attualmente MikeShowSha è vittima di una truffa che mette a rischio i dati e i soldi dei suoi fan e, soprattutto, infanga il suo nome: due app di gioco d’azzardo stanno utilizzando la sua immagine per farsi pubblicità. La denuncia arriva direttamente dallo youtuber, che in un video caricato una decina di giorni fa, dice:

Nelle ultime settimane su Instagram e ultimamente anche su YouTube, sta girando la pubblicità di una slot machine, gioco d’azzardo, che ha preso lo spezzone di un mio video e l’ha montato in modo che sembri che io stia giocando a quell’applicazione e che inviti a scaricare l’app. Io non ho mai dato il mio consenso a tutto questo.

Mike, contrariato dal fatto che anche gli store di Apple e Google promuovono una truffa, spiega i motivi per cui ha deciso di segnalare l’accaduto: deve tutelare la sua immagine e difendere i propri follower.

Non voglio essere in nessun modo a questa app… che sia una truffa è chiaro, ma io non so che succede, se esiste veramente questa app o se voi magari cliccate e vi rubano l’account o vi rubano i soldi.

Io non c’entro niente: hanno preso la mia immagine e la stanno sfruttando per i loro scopi. Non so se riuscite ad immaginarvi la preoccupazione misto al danno d’immagine per una cosa del genere.

Provate a mettervi nei miei panni, come se non bastasse l’appropriazione indebita dell’immagine di un personaggio pubblico… una parte del mio lavoro è anche promuovere prodotti e brand. I brand pagano per associare i loro prodotti al mio nome, alla mia faccia. Io non voglio essere associato in alcun modo al gioco d’azzardo e alla ludopatia. Là è fatto apposta per non vincere, butti solo i soldi. Queste cose non le voglio fare indipendentemente da quanto mi pagano. Ci sono cose che vanno oltre il soldo.

Chi mi deve dare un risarcimento di questa pubblicità? Chi controlla le pubblicità che passano?

MikeShoSha, dopo aver scritto ai gestori dell’app senza ricevere risposta, ha deciso di denunciarli.

MikeShowSha denuncia

Lo youtuber ieri ha dato alcuni aggiornamenti sulla vicenda: Google e YouTube gli hanno mandato dei moduli che sono serviti a poco e nulla.

Grazie a voi ho scoperto che queste pubblicità girano anche su TikTok. La cosa che mi ha veramente sconvolto di questa storia è che nessuno fa niente. E’ una cosa che ho dovuto anche denunciare, ma sembra che nessuno possa fare niente. Mi sono confrontato con Google e sembrava che avessero capito, perché poi mi hanno mandato la soluzione: un copia/incolla delle linee guida per i creatori di app dove si specifica che non si possono utilizzare immagini di personaggi famosi! L’altra soluzione era di compilare un modulo per cancellare il MIO account Google. L’unica cosa interessante era un altro modulo per segnalare delle pubblicità che non andavano bene. Anche YouTube mi ha mandato il modulo per segnalarle. Il problema? Per fare questa cosa devo avere il link della pubblicità.

Non trovando utili le soluzioni ricevute, MikeShowSha ha deciso di andare dalla polizia postale per fare denuncia:

Io la denuncia l’ho fatta pro forma, quasi per ufficializzare che io mi dissocio o anche per eventuali controlli della finanza. Con la mia agenzia stiamo vedendo come procedere per vie legali.

A livello di intervento tempestivo non è la cosa giusta. Se avviene l’indagine può durare fino a sei mesi e può allungarsi fino ad un anno e mezzo. I reati si stanno consumando in questo momento. La cosa che mi ha fatto fare un po’ così è che anche loro non possono fare niente se non hanno il link della pubblicità.

La cosa assurda è che le istruzioni per ricavare questo link sono solo per PC. Se queste sono applicazioni per il telefono, possono partire come pubblicità se io guardo il video dal computer? Spoiler: NO. Le pubblicità partono da smartphone ma non c’è nessun modo per ricavare il link.

MikeShowSha, rammaricato, è arrivato ad una triste conclusione:

Questa cosa finirà quando queste pubblicità finiranno.

[FOTO: YouTube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *