in

Michelangelo Vizzini ha pubblicato il suo nuovo singolo in una data non casuale: è dedicato alla sua ex?

“Lacrime” è il nuovo singolo di Michelangelo Vizzini. Di cosa parla? A chi è dedicata? Ecco il testo completo!

A sorpresa, Michelangelo Vizzini ha pubblicato il suo nuovo singolo. Si intitola “Lacrime” e parla di un rapporto terminato. “Tanto siamo anni luce distanti da quello che resta“, canta l’ex concorrente di “Amici“, che ha trovato la sua vetrina su TikTok. Il cantante, con questi versi, racconta di essere stanco di piangere senza lacrime, di sentirsi distante da una persona. “Niente più è come prima“. Nel testo di “Lacrime” si percepisce anche che questa persona ora vive la sua vita al fianco di un altro (“Come stai nella vita di un altro?”).

Molti hanno pensato che la nuova canzone di Michelangelo Vizzini potesse parlare della sua ex fidanzata, Emily Pallini. Il loro rapporto è ormai chiuso da tempo, e ora la tiktoker sembra tornata vicina a Ludwig (con cui aveva avuto un mezzo flirt l’estate scorsa). C’è un dettaglio in più. Il giorno di pubblicazione del singolo potrebbe non essere casuale. Infatti è uscito il 10 dicembre, che è anche il giorno del compleanno di Emily. Che sia un caso?!

Michelangelo Vizzini, Lacrime è il nuovo singolo: testo

Passa, domani ci passa

Ma non abbastanza

Distruggerò l’idea che mi ero fatto su di te

Tutto sembra un casino perfetto

Niente più come prima

Come stai nella vita di un altro?

Passa, questa notte sincera non porta consigli

Ma passa

Tanto siamo anni luce distanti da quello che resta

Lo sai sono stanco di piangere

Di farlo senza le lacrime

Di farlo senza le lacrime

Esco di casa, anche stanotte, tanto non è importante

Quello che penso adesso di noi ora che sei distante

Come la luna dal pianeta terra

Come l’amore in un tempo di guerra

Guardo le cose che passano piano

Cerco me stesso ma il tempo che abbiamo

Passa, questa notte sincera non porta consigli

Ma passa

Tanto siamo anni luce distanti da quello che resta

Lo sai sono stanco di piangere

Di farlo senza le lacrime

Di farlo senza le lacrime

E pensare che volevo diventare grande

E passare la mia vita dentro le mutande

Mentre fuori piove, neve il giorno di Natale

Mentre oggi manca l’aria e voglio respirare

Per tornare a camminare ma sulle mie gambe

Per raggiungerti di nuovo anche se sei distante

Anche se sei disante

Passa, questa notte sincera non porta consigli

Ma passa

Tanto siamo anni luce distanti da quello che resta

Lo sai sono stanco di piangere

Di farlo senza le lacrime

Di farlo senza le lacrime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *