in

Me Contro Te e Fortnite, sequestrate centinaia di mascherine false – ecco cos’è successo

Me Contro Te e Fornite, mascherine false
Me Contro Te e Fornite, mascherine false

Con la salute non si scherza, soprattutto con quella dei più piccoli. Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato circa 900 mascherine per bambini sprovviste delle certificazioni necessarie per la vendita. Mascherine decorate, con i loghi (contraffatti) dei Me Contro Te e di Fortnite, per difendersi dal contagio da COVID-19.

Peccato, tuttavia, che i dispositivi di protezione non fossero nemmeno a norma. Le mascherine, vendute nell’area della città campana a cinque euro ciascuna, non disponevano delle caratteristiche tali da renderle sicure e realmente efficaci contro il rischio contagio. Lo apprendiamo da positanonews.it, fonte anche della foto di apertura.

L’operazione, che ha portato al sequestro delle mascherine contraffatte dei Me Contro Te e di Fortnite, è nata dai controlli effettuati in alcuni negozi della città, che avevano già messo sugli scaffali i prodotti taroccati. Anche in questa nuova fase dell’emergenza, proteggersi è obbligatorio: fatelo con strumenti sempre certificati, sacrificando lo stile e allontanandosi per un po’ dai propri idoli.

Me contro Te, il merchandising ufficiale

Se volete acquistare qualcosa di originale dell’universo Me Contro Te, Luì e Sofì vi propongono un’ampia gamma di prodotti per la vita quotidiana. Oltre che in edicola, potete trovare oggetti (come le borracce) e vestiti nel loro shop.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Swami Caputo torna sui social e chiede scusa: ‘Daniel ha sbagliato, ma non è un cattivo ragazzo’

YouTube video LaSabri 4 maggio

YouTube, cosa è successo questa settimana? La prima volta di Seoul Mafia, come sta LaSabri e i progetti di Eleonora Olivieri