Il booktuber Matteo Fumagalli ha recentemente pubblicato un video sul suo canale nel quale accosta con sagacia alcune famosissime stelle del tubo a dei libri cult.

In questo sublime mix tra cultura pop ed amore bibliofilo, andiamo a segnalare i match più divertenti.

Se gli youtuber fossero libri: l’analisi di Matteo Fumagalli

Per Matteo Fumagalli, Lilly Meraviglia sembra essere la perfetta incarnazione di “Invisible Mosters” di Chuck Palahniuk, un libro che trasuda ironia, trasgressione e glamuor. Perfetto da leggere in età adolescenziale ma comunque un evergreen, esattamente come l’istrionica performer romana.

Chiara Facchetti, che Matteo confessa di guardare nei momenti di svago, si sposa benissimo con “Confessioni di una vittima dello shopping” scritto da un’autrice indiana ma ambientato in Giappone. Una lettura leggera ma cupa allo stesso tempo, che tratta l’annosa problematica dell’acquisto compulsivo.

Per la Diva del Tubo Matteo ha pensato a “V.M. 18” di Isabella Santacroce; trattasi di un libro forte, esplicito ed erotico che, alla sua pubblicazione, ha provocato non poche polemiche e controversie. Esattamente come Alisha, la protagonista è una spregiudicata cattiva ragazza senza scrupoli.

La regina di youtube Follettina Creation viene scelta per rappresentare “La debuttante” di Leonora Carrington: una raccolta di racconti surreali uniti dal topos della persona comune che viene improvvisamente investita da un travolgente successo, esattamente come la nostra Folly.

Ed è la volta di un grande classico del trash youtubiano: Gemma del Sud. Il canale divenuto famoso agli albori di You Tube per i suoi contenuti virali, si sposa benissimo con l’inconsapevole capolavoro trash di Flavia Vento. “Parole al Vento” è il titolo della racconta di poesie della famosa showgirl romana che ha segnato anche l’inizio della carriera online di Fumagalli.

Chiudiamo con il re di Youtube; Yotobi viene accostato da Matteo Fumagalli ad “Una cosa divertente che non farò mai più” di Wallace proprio in virtù della svolta tematica che ha subito il suo canale, senza per questo perdere in termini di iscritti e visual.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *