in

Vale di Matt & Bise positivo al Covid-19: “Mi sento in colpa, mi sento un untore”

Bise
Bise

Anche Bise del famoso duo Matt & Bise è risultato positivo al Covid-19. Valentino ha dato l’annuncio in un post di Instagram:

Ciao ragazzi mi sembra assurdo ma sono risultato positivo al tampone… io sto bene (per adesso) quindi state tranquilli per me!

Ora starò in isolamento nella casa qui a Torino e dopo il periodo prestabilito dovrò risottopormi al tampone??

Chiedo alle persone che mi hanno incontrato negli ultimi giorni di farsi per scrupolo un tampone… il dottore ha detto che la mia carica virale è molto bassa quindi può essere che non ho contagiato nessuno ma mi sento tipo in colpa mi spiace ?

Alla fine è tutta colpa di sto virus di merda che non va via dalle nostre vite?

Vi voglio bene supererò anche questa vi tengo aggiornati 

Nelle storie Bise ha raccontato meglio la situazione e non ha nascosto di avere il morale a pezzi:

Ciao ragazzi, volevo dirvi con molto dispiacere che mi ha chiamato il dottore e sono risultato positivo al tampone. Non so come sia possibile. Ero convinto di non averlo, perché il mio amico con cui ero stato in Sardegna aveva fatto il tampone era risultato negativo. Invece io sono risultato positivo. Ero tranquillo. Pensavo di non avercelo, ma ho fatto il tampone per scrupolo. Meno male che l’ho fatto ragazzi. Penso di essere asintomatico, perché in questo momento io sto bene. Vi farò sapere se cambierà la situazione.

Adesso starò qua in isolamento per un bel po’ di giorni. Che sfiga. Che poi, tutti gli amici che ho visto in Sardegna con cui sono stato in contatto hanno fatto il tampone e sono negativi. Io sono l’unico positivo. Non so come. Da quanto lo sono? Quando l’ho preso?

Non dovrei ma mi sento in colpa. Mi sento come se fossi un untore, che l’ha attaccato ad altre persone. E’ una sensazione brutta. Mi sento un untore.

Auguriamo a Bise di riprendersi presto e di riuscire a trovare un po’ di serenità. E’ importante che chi è stato in contatto con lui si sottoponga al test, come lui stesso ha giustamente consigliato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *