in

Maryam rivendica i propri peli: “Bisogna normalizzarli contro le critiche” – ecco perché non li taglia più

Maryam peli
Maryam peli

Maryam ha un obiettivo: normalizzare i peli. La tiktoker, che negli ultimi tempi ha fatto parlare per la sua nuova amicizia con la collega Linda Stabilini e per la fine della sua storia d’amore, torna a far discutere per una campagna lanciata sui social. Nelle scorse ore, infatti, Maryam ha deciso di pubblicare sui social la foto della sua gamba pelosa, con addosso una calza a rete. La ragazza ha raccolto e inserito in un video tutti i messaggi privati degli hater, per mostrare quanto ancora le donne vengano insultate per il proprio aspetto. Non depilarsi può essere motivo di scherno? Ovviamente no, e Maryam vuole amplificare quanto più possibile il messaggio. Ecco cosa ha scritto in un TikTok:

Mi sono accorta ancora di più di quanto la gente nel 2020 non abbia ancora capito che bisogna normalizzare i peli. Allora ho deciso di farmi mandare da voi la foto delle vostre gambe pelose per aiutarmi a normalizzarli.

Una catena di gambe pelose per combattere il pregiudizio. E le critiche, che mettono ancora una volta sotto la luce dei riflettori le donne in quanto corpi. In un altro TikTok, Maryam ha spiegato cosa la spinge a non depilarsi come fanno tante altre ragazze della sua età:

E comunque spesso mi viene chiesto, “ma Maryam perché non ti fai i peli sulle gambe?”. Vi spiego: arriva l’inverno e inizia il freddo, ma nonostante ciò continuo a mettermi i vestitini, le gonne. Per non sentire freddo alle gambe, non mi faccio i peli, che mi proteggono dal freddo, fanno una barriera. Come se fosse una coperta, ma fatta di peli.

“Sono una delle poche tiktoker che ha il coraggio di parlare dell’argomento”, ha scritto Maryam come risposta a un commento di chi le faceva intendere di non essere cresciuta mentalmente, come lei sostiene online. Anche in passato abbiamo parlato di normalizzazione dei peli. Se Aurora Pangallo si era scagliata contro le donne nemiche del rasoio, all’estero Kelsey Maggott fa delle sue ascelle villose un motivo di vanto e di orgoglio.

“Se dice que soy fea”, il trend che ci mostra al meglio e al peggio: i peli sinonimo di bruttezza?

Anche GioiaXoxo, nickname di Gioia Guidolotti, ha voluto dire la sua sull’argomento, parlando dei peli e dell’estetica femminile in un video in cui commenta un trend del momento di TikTok. “Se dice que soy fea“, avete presente? Prima brutti e poi bellissimi, quando parte il mashup fra Chromatica II e Can’t Get Out of My Head:

Non capisco perché tutti dicono sempre “i peli non rendono brutta una ragazza, ognuno è libero di fare ciò che vuole” (io ovviamente sono stra d’accordo). E la domanda che mi pongo è: perché in questo trend, quando le ragazze devono fare la parte della “brutta” si riempiono di peli, però nessuno dice nulla? Non facciamo stereotipi, è così brutto.

Che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *