in

Maryam Cherif: “Sono stata insultata pesantemente per una foto” – l’esperimento contro il bullismo

Maryam Cherif e l’esperimento sociale contro il bullismo. Tutto è cominciato con una foto apparsa sul profilo Instagram di Maryam. La foto ritrae la ragazza distesa con un’inquadratura dall’alto. Lo scatto ha raggiunto più di 3000 commenti tra insulti e accuse. La colpa della ragazza sarebbe stata quella di aver utilizzato Photoshop.

Poche ore dopo, Maryam Cherif ha detto la sua tramite un video su Tik Tok. La ragazza si è mostrata sconvolta e indispettita dalle accuse a lei rivolte ed ha invitato tutti gli utenti ha visionare i commenti degli haters su Instagram.

View this post on Instagram

Accettatevi così come siete❤️

A post shared by Maryam Cherif (@maryamcheriff) on

Il video in lacrime

Successivamente ha pubblicato un altro Tik Tok dove, in lacrime, esortava i suoi detrattori a provare a mettersi nei suoi panni prima di insultare. Dopo qualche ora è uscito un terzo Tik Tok dove Maryam fa un lip sync con una canzone che parla di bullismo e body shaming. Infine ha pubblicato un quarto Tik Tok che, in realtà, non è altro che l’inizio di un video molto più lungo caricato sul suo canale You Tube.

La verità di Maryam Cherif

Maryam Cherif, dopo aver spiegato in sintesi quanto accaduto, ha raccontato degli insulti e delle minacce di morte che ha ricevuto. Dopo di che, inaspettatamente, annuncia che nel resto del video spiegherà la sua verità. Dice di essere stata più furba di tutte le persone che l’hanno insultata e che, in realtà, è stata lei a prenderle in giro. Preannuncia che il video sarà carico di significato e invita i suoi iscritti a visionarlo con la massima attenzione.

Maryam racconta che tutto è cominciato quando ha pubblicato un’altra foto, precedente a quella incriminata, dove era stata ingiustamente accusata di aver utilizzato Photoshop. Allora ha deciso di postare uno scatto, questa volta palesemente photoshoppato, soltanto per vedere le reazioni del suo pubblico e per dimostrare il suo poco interesse riguardo i commenti offensivi. Maryam aveva anche preso accordi con le sue fanpage e con altri Tik Toker per far sembrare tutta la messa in scena più credibile.

Il messaggio di Maryam Cherif

Quello che Maryam ha voluto far passare con questo esperimento sociale è che ognuno è libero di utilizzare tutte le app che vuole, senza per questo dover essere insultato. Soprattutto per tutti coloro che non riescono ad avere autostima ed accettare il proprio corpo.

Il messaggio che Maryam ha intenzione di veicolare è quello di non offendere mai nessuno in generale perché non possiamo sapere quanto le parole possono ferire il nostro interlocutore. Infine il video voleva anche essere un monito a cercare di avere più fiducia in se stessi, un percorso difficile che Maryam Cherif dice di aver affrontato e di ritenersi oggi soddisfatta e felice della persona che è.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *