in

Marta Losito affronta le accuse di fare troppe sponsorizzazioni (e tira in ballo Chiara Ferragni)

Marta Losito affronta le critiche legate alle troppe sponsorizzazioni. Qual è il punto di vista dell’influencer?! Ecco le sue parole.

Marta Losito
Marta Losito

Ogni volta che Marta Losito fa una sponsorizzazione, un sacco di persone l’accusano di farne troppe o di voler pensare solo a quello. Un’accusa forse esagerata, che è nata ormai un anno fa e che continua tutt’ora (per la prima volta ne abbiamo parlato a luglio 2020). L’argomento è stato affrontato ieri sera in live su Twitch assieme a Gianmarco Rottaro, Gabriele Vagnato, Elèna Hazinah e altri.

Questo è il punto di vista di Marta:

“Quello che penso è che siamo nel 2021 ed è assurdo che la gente continui a ‘Ma perché quello fa le sponsorizzazioni?’. Credo che sia palese quello che sto facendo. Io ho sempre cercato di far capire alle persone che comunque per me è un lavoro a tutti gli effetti, nonsotante io abbia 17 anni. Io non metto le sponsorizzazioni al primo posto. Ho rifiutato tantissime cose, non lo dico per vantarmi. Le persone se avessero tanti follower non direbbero mai di no. Non capisco perché le persone continuino a prendere di mira determinate persone e basta. Perché non vai a commentare anche i video degli altri? Faccio un esempio mondiale. Una Chiara Ferragni, lei ha inventato questo lavoro. Perché non dicono a lei? Perché non gliela fanno questa domanda? Perché vengono ad attaccare solo me?”.

Interviene anche Gabriele Vagnato

Sulla vicenda, è intervenuto Gabriele Vagnato: “E’ una questione di frustrazione. Lo fanno con i tiktoker perché sono dei ragazzi. Fa figo dire ‘perché ti fai pagare?’. E’ una cosa super mainstream (…) Mia mamma è stata licenziata durante il lockdown, non è che sei miliardiaria. Quando fai questo lavoro, non metti i sodli in primo piano. E’ una questione di passione. Arriveranno proposte di tutti i tipi: uno non è che le accetta tutte“.

Marta Losito ha aggiunto:

“I miei genitori fanno i commessi, non mi metto a paragone di nessuno. Anche se può sembrare solo una foto o un TikTok, dietro a quella foto o a quel TikTok c’è un lavoro. Ci sono stati periodi pesanti. Non perché mi è pesato fare quel contenuto, ma perché alcune volte è difficile. Non mi sto lamentando. Psicologicamente ti prende tanto. Io a 17 anni mi metto tanto a nudo con questa cosa. L’ho deciso io ma mi sono tolta anche dei lati adolescenziali. Non potevo esserci alla festa con le amiche, per esempio. Sono cose stupende perché questa cosa succede una volta nella vita e non ma la voglio perdere. Ma credo che si veda chi ci mette il cuore e chi no”.

[Foto: Instagram]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *