In Italia non si parlava di Marina Joyce da tre anni. Da quando, cioè, si pensava che la youtuber fosse rinchiusa in casa e obbligata a fare video da chissà chi: nello sfondo dei suoi video comparivano infatti delle armi e sul suo corpo degli ematomi.

Quel caso si era poi sgonfiato presto. Stavolta Marina Joyce non si trova. È scomparsa dal 31 luglio, come riporta la stampa locale Metro Uk, e tutti ne parlano con l’hashtag #findMarinaJoyce. La polizia la sta cercando da almeno 9 giorni.

L’appello è partito alle ore 20 dello scorso 9 agosto, quando la giovane non si è fatta più trovare nella sua casa di Haringey, vicino Londra. La portavoce delle forze dell’ordine ha detto:

“Abbiamo lanciato l’allarme per la scomparsa di Marina Joyce il 7 agosto. La ragazza sarebbe stata vista per l’ultima volta lo scorso 31 luglio. Sono attualmente in corso delle ricerche per localizzarla. A chiunque possa avere delle informazioni la polizia richieste di chiamare il numero indicato. Il codice del caso a cui fare riferimento è: 19MIS031063”

Sui social le teorie sono complottiste e le più disparate. Una persona ha scritto:

“Marina è in realtà uno youtuber sotto copertura ufo che sin da piccolo voleva scoprire i misteri dell’universo, in uno dei suoi incontri con i fan ha incontrato un alieno che si è innamorato di lei e la tiene prigioniera”.

Marina Joyce: parlano il fidanzato e gli amici

Il fidanzato di Marina Joyce, Brandon Mehmed, ha parlato:

“Tutto sta venendo affrontato in maniera professionale. Per favore non preoccupatevi per lei: è al sicuro e sta bene (avete la mia parola). E per tutti quelli che pensano che io sia “sospetto” non sono informati e non mi conoscono affatto”

Un amico di Marina, invece, ha rassicurato tutti:

“Non è sparita. Era con me il 31 luglio e so con certezza dov’era fino a ieri. Vorrei chiedervi per favore di fermarvi a fare disinformazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *