in

Chi è Mariam La Fata, la tiktoker palermitana che racconta con ironia la sua vita e il suo sud

Piccoletta, appena 18 anni, un accento palermitano che mette subito di buon umore e un mix di culture. Infatti il papà è siciliano e la mamma araba, più precisamente egiziana. Mariam La Fata è di Bagheria, ma per motivi di studio vive a Palermo con la nonna, grande fonte di ispirazione per lei. La ragazza, decisamente dinamica, ha svariate passioni: pratica ginnastica artistica, le piace disegnare, recitare e adora il canto. Se da un lato l’arte è una costante della sua vita, dall’altro Mariam, che da sempre ci racconta aver avuto un grande senso di negazione nei confronti delle ingiustizie, sceglie di intraprendere un percorso di studi giuridico. Infatti frequenta la facoltà di scienze politiche per poter esercitare un giorno la professione di diplomatico.

Mariam La Fata riesce a sfruttare le piattaforme social per curare le sue passioni, infatti coltiva la sua dedizione per la fotografia condividendola sul suo account Instagram. Oppure, ci racconta che il suo primo contenuto su TikTok è stato il video di partecipazione alla challenge de Il Tre (ve ne avevamo parlato qui) per condividere con chi la segue l’amore per il canto. Al contrario di come si può pensare però, per Mariam iniziare a pubblicare contenuti commedy non è stata una scelta pensata. Infatti, a spingerla a postare sono state le amiche del liceo che da sempre riconoscono la sua innegabile simpatia e autoironia.

I video vanno virali e la ragazza si rende conto che oltre ad ottenere un grande consenso dagli utenti di tikotk, fa stare bene chi la guarda. Mariam sceglie di rivelarci qualche retroscena dei suoi contenuti affermando che la struttura dei suoi video è molto naturale e poco impostata per far sì che venga trasmessa la sua vera essenza. Quindi si può dire che “spontaneità” è decisamente la parola chiave dei video della ragazza.

Mariam La Fata, ecco come reagisce agli haters

Ma se la sua community continua a darle supporto, Mariam –  più che predisposta alle critiche costruttive – non accetta gli insulti. Non ne vede l’utilità e non ne capisce il senso. Ma ultimamente ha trovato un modo a dir poco geniale per combatterli: attacca a sua volta con la gentilezza fino a confondere i suoi haters. Se questo è un modo decisamente intelligente di reagire, non deve essere però una giustificazione per gli altri a lasciare offese immotivate.

 Abbiamo chiesto a Mariam se c’è qualcosa del suo passato che cambierebbe e lei ci ha risposto che fondamentalmente non toccherebbe  nulla, perché se da un lato riconosce i suoi errori, dall’altro sa che le hanno permesso di diventare quello che è.

Essendo empatica forse darebbe meno fiducia a qualcuno e recupererebbe qualche amicizia che senza volerlo ha perso, ma sceglie di non rinnegare nulla ed accettare ogni sbaglio. Con un concentrato di positività e voglia di fare stare bene chi la guarda, infine ribadisce fermamente la sua presenza  e il suo supporto nei confronti di chi la sostiene.

Cosa vuoi dire a chi ti segue?

“Grazie. Nonostante sia una parola che può sembrare apparentemente scontata, grazie. Penso che sia una parola tanto difficile quanto importante da dire. Se ho tutto questo, se posso fare ciò che più mi piace è solo grazie a voi. E non abbiate paura di ringraziare chi vi sta intorno, o semplicemente di ringraziare voi stessi. Spesso sentirlo dire fa bene al cuore“.

[Foto: Instagram]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *