in

Il Collegio 5, una frase di Marco Crivellini accende la polemica. Salacca lo accusa, lui si scusa

Marco Crivellini a Il Collegio 5 ha fatto esplodere la polemica. Due sue frasi, pronunciate durante l’ultima puntata del programma, hanno fatto indignare il cosiddetto popolo dei social. Cos’è successo? Durante la lezione di storia dell’arte, come riporta Biccy, Marco ha commentato il quadro Autoritratto sulla Bugatti verde: “A me non piace perché lei c’ha il caschetto. Magari ce vai e c’ha la sorpresa (…) Il professore ha fatto finta di non capire, ma ha capito, hanno capito tutti“.

Una frase che ha scatenato l’ira di tante persone. Anche Salacca, tiktoker sempre attento a questi temi, si è indignato: “Ma la transfobia di questo? Nessuno dice nulla? Oooo qualcuno lo fermi. Ma io davvero, ma chi cavolo vi cresce e il programma che lo mette pure come se fosse normale dire cose del genere“. Poco dopo, un altro scivolone del collegiale: “Se su questa macchina ci fossero stati un maschio ed una femmina chi avrebbe dovuto guidare? L’uomo ovvio. Perché donna al volante pericolo costante. Non sono luoghi comuni, ma ho visto certe donne che guidano proprio storte“.

Siamo convinti che le due “battute” (effettivamente uscite male) di Marco Crivellini sono state pronunciate in buona fede, magari per provare a strappare un sorriso in maniera totalmente superficiale. Lui stesso si è scusato su Instagram:

“Non avevo intenzione de offende nessuno, stavo scherzando: non sono maschilista e non sono contro la comunità lgbtq. Spero si sia capito che scherzavo anche se non sembra. Rispetto le donne e non me permetterei mai di insultarle. Se avete interpretato male quello che ho detto me dispiace che è arrivato questo messaggio. Non era mia intenzione offendere nessuno con questo chiudo questo discorso e amen”.

L’importante è capire di aver sbagliato!

https://www.instagram.com/p/CHI_FAWBkFY/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *