in

Marc D’Amelio difende Charli e Dixie dalle accuse ricevute per il viaggio alle Bahamas: “Prendetevela con me!”

D'Amelio family
D'Amelio family

Vi ricordate il viaggio che Charli D’amelio, sua sorella Dixie, Noah Beck, Avani Gregg e altri influencer hanno fatto prima di Capodanno alle Bahamas? Quella scelta era stata contestata dai fan dei tiktoker che li avevano accusati di ipocrisia. Effettivamente stona un po’ Charli D’Amelio che vola alle Bahamas in piena pandemia dopo che mesi prima aveva detto:

Spero che stiate tutti al sicuro. Le distanze sociali sono estremamente importanti. Spero vi stiate preoccupando per la vostra salute e che pensiate sia a voi stessi che agli altri.

Noah Beck si era giustificato dicendo di aver preso tutte le precauzioni, tamponandosi, volando con un jet privato dove c’erano solo loro e alloggiando in un piccolo capanno nelle vicinanze del parco acquatico dove hanno passato la maggior parte del tempo. Nemmeno le rassicurazioni del tiktoker, però, hanno tranquillizzato i follower. Così è sceso in campo Marc D’Amelio che ha provato a difendere le sue figlie. Il padre di Charli e Dixie, intervistato da Kevin Wong, si è preso tutte le responsabilità per quella decisione:

Prima di tutto, perché incolpare Charli? E’ stata una vacanza in famiglia. Ha sedici anni, quindi non ha voce in capitolo su dove stiamo andando. Quindi potete prendervela con me. Abbiamo fatto quello che dovevamo fare e sai, siamo andati via.

Marc, inoltre, ha rassicurato i fan che tutta la famiglia D’Amelio non sta prendendo la situazione Covid-19 alla leggera:

La prendiamo sul serio e vogliamo proteggere le altre persone. Non prendiamo alla leggera la grave situazione che c’è in tutto il mondo. Sentiamo forte e chiaro ciò che ci dicono le persone.

Vi convincono le giustificazioni date dal signor D’Amelio o le reputate solo delle scusanti per difendere le proprie figlie, in particolare Charli, dalle critiche di ipocrisia che hanno ricevuto?

[FOTO: YouTube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *