in

Giorgia Malerba rivela: “Alle medie facevano battute sul mio corpo, ho odiato il mio fisico”

Malerba parla del rapporto con il suo fisico: le battute, la sua percezione di un’estrema magrezza e le insicurezze adolescenziali.

Giorgia Malerba, 2,5 milioni di follower su TikTok, è una delle creator più seguite del web. Dopo aver ottenuto un successo travolgente in pochissimi mesi, Giorgia ha saputo sfruttare la popolarità conquistata per raggiungere il suo sogno: fare musica. L’obiettivo di Giorgia Malerba è sempre stato quello di cantare, passione che aveva già prima di aprire un profilo su TikTok.

Malerba, dopo aver pubblicato i suoi primi singoli Loca con te e NO GOOD, è da poco tornata con un nuovissimo pezzo dedicato a suo fratello minore Tommaso: Il mio riflesso. Giorgia, oltre a fare intrattenimento e parlare di musica, spesso affronta anche tematiche importanti con l’obiettivo di sensibilizzare il suo giovanissimo pubblico.

Proprio recentemente, durante un’intervista a Billboard, ha parlato del rapporto con il suo fisico e delle prese in giro subite alle scuole medie. Ecco cosa ha dichiarato:

Non lo definirei proprio body shaming. Alle medie ci sono state delle battutine dei ragazzini, che ci sono e sempre ci saranno. Purtroppo a quell’età si è spesso troppo piccoli per capire che le parole possono ferire tanto, soprattutto in un periodo in cui ci si sta formando.

Su questo argomento Malerba si era già esposta su TikTok. In occasione dell’uscita del singolo Falli parlare dell’amico Michelangelo Vizzini, Giorgia aveva postato un video dove esternava delle sue insicurezze legate all’aspetto. Mostrava delle foto di qualche anno fa dove diceva di non piacersi perché si percepiva come estremamente magra.

@giorgiamalerba0

Tanto lo so che certe cose poi cambiano❤️ @michelangelo.vizzini

♬ Falli Parlare – Michelangelo

Ecco cosa ha dichiarato in quel TikTok:

Ho passato un periodo della mia vita ad odiare il mio fisico perché non riuscivo ad ingrassare. Ora, però, mi accetto e mi piaccio.

Un bel messaggio che dimostra come l’accettazione di se stessi sia un processo lungo che, come tutte le cose difficili, richiede del tempo e va di pari passo con la maturità.

[FOTO: TikTok ed Instagram]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *