in

Ludwig accusa Michelangelo Vizzini ed Emily Pallini di avergli rubato un’idea, lui risponde al dissing

Con la zona rossa, sono tornati i dissing. Era ora. Stavolta tocca a Ludwig contro Michelangelo Vizzini ed Emily Pallini. Tutta “colpa” del format proposto sulle dirette di Instagram dai due fidanzati (ovvero una sorta di “C’è Posta per Te”). Secondo Ludwig, l’hanno copiato da lui.

“Ma quand’è che la gente si farà una propria identità? Perché copiare? Quant’è brutto copiare!? Mo’ pure le dirette siete riusciti a copia… incredibile. Stete indietro con le palle der cane. Ma se nelle vostre dirette me menzionano a me, eh… state più indietro delle palle del cane secondo me”.

Per chi non lo sapesse, con l’espressione “stare indietro come le palle del cane” si vuole sottolineare una evidente ignoranza (o ritardo) su di un argomento specifico. Quelle di Ludwig sono accuse senza nome, ma Michelangelo non ci ha pensato due volte a rispondere:

“Stavo a fare i ca*** miei, quando mi hanno detto che si parla di me nelle stories. Io odio parlare pubblicamente di queste cose, penso che sia un po’ da cretini. Non mi sembra il caso di fare una storia per fargli arrivare una voce. Abbiamo ragionamenti diversi. Il concept della diretta non è stato rubato, né era così difficile arrivarci. A prescindere da tutto, se ti sei sentito derubato di qualcosa mi dispiace. Non era il caso di arrivare a dire parole in più. Se sto indietro come le palle dei cani, le palle o ce l’hai in testa o non ce l’hai perché manco hai avuto il coraggio di scrivermi. Ma va bene, ciao”.

C’è da sottolineare che tra Ludwig e Michelangelo Vizzini esiste un precedente. Infatti quest’estate il cantante si è frequentato con Emily durante il periodo di pausa con Vizzini (qui le puntate precedenti).

[Foto: Instagram]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *