in

Luciano Spinelli diventa il personaggio di un videogioco contro il bullismo per Amnesty International

luciano spinelli videogioco

Luciano Spinelli è tra i giovani influencer con maggior seguito sui social. Più di un milione e mezzo di seguaci su Instagram, oltre sette milioni su TikTok, si è fatto notare per la sua semplicità e per i suoi ideali genuini, per cui si batte a suon di video e foto divertenti. Dopo l’endorsement di Fiorello, Luciano Spinelli si prepara ad una nuova avventura: una collaborazione con l’associazione umanitaria Amnesty International per una campagna contro il bullismo.

Luciano Spinelli sarà infatti tra gli avatar disponibili di “Hatesick – Le avventure di Alter“, videogame gratuito che l’organizzazione no-profit ha realizzato per sensibilizzare i più giovani sul tema della violenza. Prossimamente il gioco verrà lanciato in rete, ma il giovane influencer ha voluto regalare ai suoi seguaci di Instagram una piccola anteprima di come apparirà nell’avventura virtuale.

Luciano Spinelli in un videogame contro il bullismo: “Chi ne è vittima deve parlare, è un diritto denunciare”

Il creator ha spiegato in un lungo post su Instagram il motivo per cui ha deciso di accettare la proposta di Amnesty International, con cui potrebbe intraprendere una lunga collaborazione:

Ho promesso a me stesso che non avrei mai smesso di combattere un male che è difficile da comprendere, se non ti vede coinvolto in prima persona. Un male che affligge troppi ragazzi. Il bullismo e il cyberbullismo ormai sono tristemente noti a tutti, ma non mi stancherò di dire che chi ne è vittima deve parlare! È un vostro diritto denunciare e non subire in silenzio. Sapete che ne ho sofferto in prima persona, e siccome ho deciso di mettere la mia vita sui social, capita di essere ancora preso di mira. […] Questo è solo l’inizio di una battaglia che porteremo avanti insieme, nel mondo più pacifico che conosciamo: divertendoci!

Sarà possibile incontrare Luciano Spinelli ed ottenere ulteriori informazioni sul progetto in occasione del prossimo Lucca Comics. Il primo incontro col creator è fissato al 2 novembre, dalle 11.30 alle 13.00; dalle 14.30 alle 16.00, invece, sarà allo stand Amnesty International, nello Spazio Junior all’interno del Real Collegio. L’invito è quello di condividere gli scatti, il messaggio e l’hashtag #hatesick.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *