in

Luciano Spinelli fa coming out: “Sono gay, ma prima di tutto sono Luciano” – ecco il video

Luciani Spinelli fa coming out nel suo ultimo video su YouTube: “Sono gay, ho imparato ad amarmi ed apprezzarmi, orgoglioso di me stesso”

Luciano Spinelli fa coming out. A poche ore dal rilascio di Luca, il film Disney-Pixar in cui il creator ha prestato la voce per uno dei personaggi del film, Luciano Spinelli ha deciso di fare coming out come ragazzo omosessuale nel suo ultimo video su YouTube. Un “Draw my coming out” giunto nel primo giorno d’estate, un’estate che per Luciano sarà di sicuro molto speciale.

Il creator ha ripercorso la sua storia sin da principio, quando da piccolino tutti lo notavano per il suo carattere sensibile, attento agli altri e sempre disponibile all’ascolto:

Sono sempre stato solare e pieno di gioia. Una delle cose che più colpiva le persone era la mia sensibilità. Più crescevo e più cresceva con me, all’asilo alcuni erano affascinati da questo, altri erano straniti. Per molti era insolito vedere un bambino che per Natale voleva il DVD de La Sirenetta e un bambolotto, piuttosto che delle macchinine o una pistola giocattolo. E se per molti era bizzarro, lo era ancora di più la mia voglia di vestirmi da principessa per Carnevale.

Luciano ha poi raccontato gli anni delle elementari e delle medie, vissuti tra soddisfazioni scolastiche e grande confusione, alimentata dagli insulti e dalle offese dei bulli. “Avevo paura di essere diverso e sbagliato“, ha raccontato il creator, che per parte dell’adolescenza ha nascosto una parte di sé per timore della solitudine e del giudizio altrui. Poi arrivano le prime cotte, iniziano a volare le farfalle nello stomaco, le mani sudate, e non c’era nulla da fare: erano tutte per dei ragazzi.

Luciano Spinelli racconta il coming out alla famiglia, ecco cos’ha detto

Deluso da quelli che riteneva amici, che iniziano a mettere in giro le sue confidenze, Luciano si rifugia nei social, dove presto ottiene un inaspettato successo. Piccolissimo diventa uno dei volti più popolari del web fra i giovanissimi e tante sono le domande sul suo orientamento sessuale. Lui nega di essere gay a chi glielo domanda, una negazione sofferta, su cui inizia però a ragionare durante l’estate fra il secondo e il terzo anno di liceo.

Anche grazie alla conoscenza di un ragazzo, Luciano prende consapevolezza della sua identità, parla alla famiglia e finalmente inizia a sentirsi capito. Oggi, a distanza di qualche anno, il coming out con il pubblico che lo supporta da sempre. Ecco il messaggio finale (vi consigliamo di recuperare tutto il video, ne vale la pena):

A volte sentivo un estremo bisogno di gridare al mondo i miei sentimenti, altre volte sentivo di non volerlo fare. Non volevo darmi etichette, non volevo usare una cosa così importante solo per far parlare di me. Volevo essere Luciano e basta, farmi conoscere prima di tutto per quello che facevo. Con il percorso sui social ho avuto l’opportunità di fare tantissime esperienze, questo mi ha dato la possibilità di aprire ancora di più la mia mente. Grazie a questo percorso sono la persona che sono oggi. Negli anni ho capito che questo periodo mi è servito, ciascuno ha bisogno dei propri tempi, non bisogna avere fretta. Sono cresciuto, mi sono innamorato e ho avuto le mie delusioni. Ho riso e ho pianto, ho conosciuto e lasciato andare tante persone. Ho capito chi sono e ho imparato ad amarmi ed apprezzarmi, orgoglioso di me stesso. Non c’è niente di sbagliato. Sono gay, ma prima di tutto sono Luciano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *