in

Limite pubblica “Respiro”, una canzone che parla di amori tossici: ecco perché ha scelto di trattare un tema così delicato

Limite inizia un nuovo percorso artistico pubblicando “Respiro”, una canzone molto attuale sugli amori tossici.

Limite
Limite

Si chiama Respiro il nuovo progetto di Limite. No, non ha niente a che vedere con i social – dov’è seguito da 502.7k follower su TikTok e 27.5k su Instagram – bensì si tratta di un singolo musicale. Che messaggio vuole trasmettere? Lo ha rivelato lui stesso in una dichiarazione:

Respiro racconta le parole e i gesti frutto dell’oppressione di un amore tossico; quelli con i quali, purtroppo, ci si annulla in nome di un amore che amore, in realtà, non è. Allo stesso tempo, però, Respiro racconta la voglia di riprendere in mano la propria vita, tornando a riabbracciare se stessi, provando a prendere le distanze da quel finto amore e da tutto ciò che è deleterio… Ho cercato di raccontare quello che la mia mente immagina, di materializzare quella paura, come a voler creare un ricordo fittizio.

Sento spesso storie di amori tossici. Forse è per questo che l’amore un po’ mi spaventa. In Respiro racconto quell’amore tossico che non ho mai vissuto ma di cui ho una grande paura, parlandone come se ci fossi già passato. Lo vedo come un modo per prendere di petto le mie paure, affrontandole prima nei miei testi se non l’ho già fatto nella vita.

Con questo brano, che si allontana dalla ‘comfort zone’, Limite ha deciso di iniziare un percorso musicale coraggioso e volto a superare, appunto, i propri limiti. 2 minuti e 52 secondi ritmati per un pezzo estivo.

Chi è Limite, qual è il suo vero nome e la biografia

Ma chi è Limite? Che persona si cela dietro al tiktoker che tanto ci fa divertire? Il suo vero nome è Marco Campanella ed è nato a Francavilla al Mare (CH). Da piccolo era un bambino insicuro che poi, crescendo, ha acquisito maggior consapevolezza e sicurezza diventando il ragazzo estroverso e divertente che conosciamo oggi. Il suo “limite” più grande era proprio se stesso. Anche grazie alla famiglia, però, è riuscito a portare avanti i propri sogni, sostenuto dal loro amore.

E la musica? Limite ha studiato pianoforte e canto per 13 anni. Poi, nel 2018, ha iniziato a pubblicare le prime cover facendosi conoscere sui social. Attualmente la sua etichetta e società di management è la mediaMai, che ha creduto in lui e con loro ha avviato il suo primo progetto discografico, nato appena 5 giorni fa – il 24 giugno – con, appunto, Respiro.

[FOTO: Instagram]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.