in

Da star di TikTok ad animale maltrattato: la triste storia del leone salvato dal padrone violento – ecco come sta

Un leone è stato confiscato dalle autorità cambogiane dopo essere diventato virale su TikTok: “Gli sono stati rimossi i canini e gli artigli”

Le autorità cambogiane hanno confiscato negli scorsi giorni un leone tenuto prigioniero da un cittadino cinese. Il leone si trovava in una villa di Phnom Penh nel distretto di Boeung Keng Kang. Perché ne scriviamo su Webboh? Perché il leone è stato in primavera una vera e propria star dell’app.

Curioso animale domestico, il leone è stato scoperto dopo che le autorità locali lo avevano notato proprio nei video di TikTok, alla fine di aprile. Il felino è un maschio di 18 mesi, pesa 154 kg ed è stato trovato affamato e spaventato dalle forze dell’ordine. Nelle foto rilasciate domenica dal Ministero dell’Ambiente della Cambogia, è stato mostrato anche con un piccolo cane, probabilmente anche lui sequestrato per le cattive condizioni di salute in cui versava:

“La gente non ha il diritto di allevare animali selvatici a casa. Gli animali selvatici dovrebbero essere nella foresta naturale”, ha rivelato il Ministro dell’Ambiente, mentre l’organizzazione non governativa Wild Alliance, che ha partecipato al sequestro, ha aggiunto:

Le condizioni in una casa residenziale sono inappropriate per un animale selvatico. I denti canini sono stati rimossi insieme agli artigli, che riducono drasticamente la qualità della vita del cucciolo.

L’animale è stato trasferito al Phnom Tamao Zoological Park and Wildlife Rescue Center, nella provincia cambogiana di Takeo. Tutto si è risolto per il meglio per l’animale, non per sua scelta divenuto virale su TikTok.

[Foto: Insider]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *