in

Leonardo Decarli accusato da una trasmissione tv di aver bullizzato una ragazza, lui interviene e spiega tutto

Leonardo Decarli ieri sera si è sfogato sulle Stories di Instagram. “Prima stavo facendo delle Stories mi sono detto: ‘Ma che stai a fa? E’ inutile. Anzi, più ne parli e più crei dei terremoti inutili’. Volevo dire che se cercate di affrontare un mostro utilizzando le sue stesse mosse brutte non siete meglio di loro. Ormai per fare audience si attaccherebbero a tutto quanto. L’odio con l’odio. Non funzionano così le cose. Sono tranquillo, felice. Qualora dovessi affrontare qualcosa o chiedere scusa a qualcuno, anche se di scuse ce ne sono veramente poche, lo farò di persona. Non voglio regalare soldi, audience e pubblicità“.

In molti non hanno capito il perché dello sfogo dello youtuber, che ora ha cambiato (in parte) vita e si è trasferito a Valencia, in Spagna, per amore. Cos’è successo? Tutto nasce dalla trasmissione Mai Più Bullismo, in onda su Rai2 e condotta da Daniele Piervincenzi. Durante la puntata trasmessa il 4 marzo 2020, il programma ha raccontato la storia di Noemi, una ragazzina di 17 anni che dichiara di essere depressa e di non amare la sua vita. Quasi otto anni fa, quando Noemi aveva nove anni, pubblicò dei video su Youtube:

“Non avevo nessuno e parlavo attraverso la webcam. Un giorno ho deciso di fare un video che si intitolava ‘Chi ha inventato la scuola è un cretino’. Solo che invece di scriverlo con la t, l’ho scritto con la d. Così degli youtuber famosi mi hanno fatto delle parodie. Loro non capiscono che quei video li ho fatti a 9 anni, tutti commettono degli errori. La mia vita è un errore continuo, sono nata per errore (…) Le conseguenze? La maggior parte delle volte le persone mi riconoscono e mi prendono in giro (…) Dopo quel video sono diventata una zimbella. La parodia? Spero che con il passare del tempo tutti si dimentichino e non mi riconoscano più. Vorrei chiedergli di cancellare il video perché sono video che fanno tutti i bambini quando sono piccoli però poi quando crescono capiscono l’errore”, è solo un estratto delle sue dichiarazioni.

Mai Più Bullismo: Leonardo Decarli

Uno degli youtuber che aveva fatto questa parodia, come è emerso su Twitter, era proprio Leonardo Decarli. All’interno della trasmissione non era mai stato fatto il suo nome, ma è bastato cercare il titolo del video mostrato in tv per capire a chi si riferissero. Noi di Webboh siamo certi che l’intento di Leonardo non fosse stato quello di bullizzare o fare del male a qualcuno. Tuttavia il programma di Rai2 ha provato a contattare Decarli chiedendo di poter togliere quel video e invitandolo in trasmissione. Questo è stato il racconto di Piervincenzi:

“Ho provato più volte a contattare lo youtuber che aveva realizzato la parodia su Noemi. Speravo che insieme trovassimo il modo di venire qui insieme per parlare con lei e spiegare cos’è il cyberbullismo. Però poi ho ricevuto una chiamata dal suo agente e ci ha detto che non sono interessati, e quindi non verranno”.

Leonardo sulle Instagram Stories ha aggiunto: “Pensate che ci sia del marcio ovunque. Ma se voi siete marci, non vuol dire che anche gli altri lo siano e che facciano le cose con cattiveria come le fate voi. Peace (…) Le cose si affrontano di persona, non nei salotti di gossip. Poi, ultima cosa: se devo venì in televisione, me dovete pagà. Non vengo a farvi fare l’audience perché guadagnate solo voi. Quanto dovete imparà cicci…“. Decarli ha quindi definito Piervincenzi (pur senza citarlo) “un giornalista senza scrupoli“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *