in

La mamma di Leila Kaouissi parla per la prima volta del percorso della figlia in un’intervista!

Per la prima volta la signora Lisa, mamma di Leila Kaouissi, ha parlato di Leila: “Non guadagna un soldo. Le persone non possono immaginare che vita facciamo”.

Leila Kaouissi
Leila Kaouissi

Ognuno di noi conosce la storia di Leila Kaouissi, la ragazza di 18 anni che racconta su TikTok la battaglia contro i DCA (Disturbi del Comportamento Alimentare). Ora, per la prima volta, è la mamma Lisa a parlare in maniera approfondita del percorso di Leila. La testata giornalistica Today l’ha contatatta per parlarne in una lunga intervista, andiamo a scoprire cosa ha detto.

La signora Lisa Douhabi ha spiegato che tutto è iniziato anni fa, ovvero quando dal Marocco sono tornati in Italia per un periodo (Lisa e il marito sono marocchini, ma Leila e la sorella sono nate in Italia). Un giorno il papà si è accorto che Leila non mangiava da ben due giorni e che dietro c’era lo zampino di un’amica, che mal consigliava Leila: “Le diceva che era brutta e che insieme avrebbero potuto fare le modelle. Lei si sentiva di avere gli occhi addosso, ma certo non può essere dovuto solo a questo, mi rendo conto“, ha raccontato la mamma in riferimento ai disturbi alimentari di Leila (si parla di anoressia, bulimia e depressione).

Da quel momento è iniziato un incubo. Da allora Leila continua a vivere alti e bassi. Uno dei momenti più drammatici è stato di recente, ovvero quando la ragazza ha rifiutato di entrare in una struttura per disturbi alimentari ed è stata ricoverata in psichiatria: “Dopo la psichiatria ha avuto una crisi terribile. Ormai siamo abituati. La gente parla ma non sa che vita abbiamo vissuto. Non posso invitare in casa nessuno, neanche mia sorella. Non vedo la mia famiglia da sei anni. Ora mi ha chiesto di non accompagnarla a fare gli esami, perché dice di essere adulta: ha promesso che mi porterà tutti i documenti. Lei non vuole che mi agito“.

“Lei è stanca, è come se vedesse tutto nero”, le parole della mamma di Leila Kaouissi

Naturalmente non è facile neanche per Lisa, che insieme al marito prova ogni giorno a dare il sostegno giusto a Leila. “Abbiamo fatto di tutto per farla staccare dalla malattia. Ma niente. Se lei un giorno si alza e dice che vuole viaggiare, io giuro che per lei trovo un treno. Noi quando siamo stanchi glielo diciamo. Ma io non la lascio sola“. In seguito la mamma di Leila ha raccontato come si sente Leila, veramente, dentro di sé. “È stanca. La malattia mentale non è come quella del corpo. Lei vuole fare tante cose ma non ce la fa. La mente è più forte di lei. Lei mi dice di provare ad impegnarsi una settimana, ma poi non riesce a mantenere la promessa. È come se vedesse tutto nero. Mi dice di lasciarla stare, perché dice che non riesce a guarire“.

Poi, parlando delle critiche ricevute per l’esposizione sui social, la signora ha concluso: “Lei ama TikTok. Lo fa da sei anni, da prima della malattia. Lei lo ama. Come chi ama fare teatro o fare sport. Lei dice che lì vuole raccontare Leila e il suo sorriso, non la malattia. Però la gente l’ha cominciata a seguire per la malattia. E la critica. Ma la gente deve sapere che Leila non prende un soldo. E che le abbiamo anche bloccato la carta. [..] Mi dicono che voglio fare la Chiara Ferragni, oppure il Grande Fratello. Ma non sanno la vita che facciamo, non dormiamo mai“.

Infine ha concluso così:

Nessuno tra i medici che l’hanno avuta in cura ha mai detto niente su eventuali effetti negativi dei social. Anzi. Tempo fa la pediatra le disse che è un esempio per le fan. E Leila stessa non fa nulla per essere un cattivo esempio: non si permetterebbe mai di dare consigli, né dice il suo peso o cose simili. Tante ragazze le vogliono bene: quando usciamo la riconoscono. E in quel momento Leila è contenta.

[FOTO: TikTok]