in

La polemica di Twitter del giorno: i peli in una donna sì o no?

Se anche voi, come noi di Webboh, ogni mattina vi fiondate su Twitter per una veloce rassegna stampa degli eventi del giorno, saprete di certo che quasi quotidianamente spuntano online polemiche di qualsivoglia tipo.

Ecco il motivo dietro la creazione di questa nuova rubrica, che speriamo possa scatenare un civile dibattito sui temi più scottanti del momento. Anche se, ovviamente, sappiamo che nel mondo online odierno le discussioni finiscono puntualmente per degenerare.

Per cominciare, parliamo di un tema che nelle scorse ore ha fatto molto discutere, ovvero la scelta, da parte di alcune donne, di depilarsi determinate parti del corpo oppure no.

Il dibattito nasce dal post virale di @rollingfrnkiero, un’utente che su Twitter ha deciso di condividere, fiera, i peli sulle sue gambe.

Qui sotto il post incriminato.

Le fazioni sono fondamentalmente due. Da un lato, come l’utente in questione, c’è chi sostiene che la presenza di peli (anche in zone intime) non costituisca un problema di carattere igienico, ma d’altra parte nemmeno di carattere estetico. Dall’altro ci sono quelli che trovano la presenza di peli in una donna terrificante, un abominio, nonché un segno di sporcizia e incuria.

Qui sotto, soltanto alcuni dei messaggi emersi nelle ultime ore sul tema. Voi da che parte state? Pelì in una donna sì o no?

https://twitter.com/emme10_m/status/1115305151076675584

https://twitter.com/angelcvndices/status/1115310096987361280

https://twitter.com/Andreank_pro/status/1115323680500932609
https://twitter.com/Andreank_pro/status/1115325663769235456

https://twitter.com/electricspirith/status/1115365127598026753

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enrica Sciarretta: “Ci chiedono di lavorare gratis: perché sugli influencer ci sono ancora pregiudizi?”

Paola Turani attaccata per aver fatto una foto in un posto considerato “proibito” – lei si difende