in

Justin Bieber furioso contro il suo merch in vendita da H&M: “Non compratelo!”, ma perché?

Justin Bieber va su tutte le furie per via della collezione ispirata a lui in vendita nei celebri negozi di abbigliamento: “Non compratela”

La notizia è una di quelle da lasciare a bocca aperta. Inizialmente, infatti, più di qualcuno pensava che si trattasse di una fake news. Invece è tutto vero! A riportare la notizia, tra gli altri, è anche il sempre ben informato sito Forbes. Vediamo cos’è accaduto veramente a Justin Bieber!

Durante la giornata di ieri, lunedì 19 dicembre, il noto cantante ha pubblicato alcune Instagram Stories contro la collezione di abbigliamento ispirata a lui, disponibile da H&M. Cosa ha scritto? Ecco le sue parole:

Non ho approvato la collezione di vestiti che è uscita da H&M… Hanno fatto tutto senza la mia approvazione e senza il mio permesso.

Poi, con parole forse ancora più dure, l’artista di ‘Sorry’ e ‘Love Yourself’ (solo per citare due suoi numerosissimi successi), ha aggiunto:

Fossi in voi, non la comprerei. Il merchandising fa schifo, non l’ho approvato. Non compratelo!

Queste le parole che Bieber ha rivolto ai suoi 270 milioni (!!) di follower. Ma a quali indumenti si stava riferendo il noto cantante? Con tutta probabilità alle felpe colorate, alle t-shirt e ad altri articoli elencati sotto il nome del cantante, alcuni dei quali con una frase della sua canzone Ghost, che fa parte dell’album Justice. Ovviamente non è finita qui, perché H&M ha deciso di replicare a Justin Bieber.

H&M – Justin Bieber

H&M ha replicato a Justin Bieber: “Tutto approvato!”

Com’è possibile che sia accaduto tutto ciò? Veramente un’azienda così importante è incappata in un errore piuttosto grossolano e che potrebbe costarle caro? Non si sa. La stessa H&M ha deciso di intervenire per chiarire tutto, dal proprio punto di vista. Un rappresentante di H&M ha respinto le affermazioni di Bieber in un’e-mail inviata proprio a Forbes , affermando che la società “ha seguito le procedure di approvazione adeguate” come fa con “tutti gli altri prodotti e partnership con licenza“. Dove sarà dunque la verità? Con tutta probabilità la vicenda non si chiuderà qui.

[FOTO: Instagram e sito H&M]