in

Jess Mackenzie, la modella che sfida i pregiudizi e si mostra con l’acne: ecco la sua storia

Jess Mackenzie
Jess Mackenzie

Non solo body positivity. Quella che vi raccontiamo oggi è la storia di Jess Mackenzie, una modella ventiquattrenne che un giorno ha scoperto l’hashtag #acnepositivity e ha deciso di farsi portavoce di tutte coloro che hanno questo problema per ispirare le ragazze ad amare la propria pelle.

L’influencer scozzese, che negli ultimi quattro anni ha avuto una grave acne cistica, racconta:

Ho passato tutta la notte a scorrere le foto di persone che mostravano la propria pelle senza trucco. Mi sono sentita sopraffatta, come se avessi trovato un Instagram completamente nuovo.

Jess a Insider rivela:

In due anni ho provato e testato ogni possibile farmaco, ma stavo solo peggiorando. Dopo i primi due anni mi è stata diagnosticata una grave acne cistica. Sarò onesta: ho pianto quasi tutte le sere, in parte a causa di come mi vedevo allo specchio, perché paragonavo costantemente la mia pelle a quella dei miei amici e a quella degli sconosciuti che passavano per strada.

Inizialmente l’influencer non si accettava:

In passato ho modificato le mie foto perché mi vergognavo della pelle che avevo. Passiamo le nostre giornate a guardare immagini di ragazze con una pelle impeccabile. Così quando ci guardiamo allo specchio e vediamo qualcosa di meno, veniamo influenzate. Così ho deciso di cercare “acnebeforeandafter” e ho visto la trasformazione di altre persone.

Grazie alla scoperta di #acnepositivity Jess Mackenzie ha scoperto un altro Instagram, una piattaforma autentica dove si può apparire normali e belle. Così l’influencer ha deciso di mostrarsi per quella che è veramente:

Sono tornata a casa da un giro di shopping. Avevo la faccia piena di trucco. Era pruriginoso e scomodo. Ho iniziato a togliermi il trucco da un lato del viso e mi sono fermata a fissarmi per un po’. Per la prima volta ho preferito la mia faccia nuda. Sia la parte truccata che quella struccata del mio viso erano molto vulnerabili: una parte cerca di nascondersi, l’altra cerca l’auto accettazione.

Dopo averci pensato un po’ Jess ha deciso di pubblicare la foto del suo volto:

Sapevo che sarebbe stata la mia via d’uscita dal lato oscuro dell’editing di Instagram, il mio modo per entrare veramente in contatto con la comunità dell’acne positivity. Quando ho pubblicato la foto sono passata immediatamente dal buio alla luce dell’autoaccettazione.

La descrizione della foto recitava: “Imparare ad amare entrambe le parti allo stesso modo“. I suoi follower hanno apprezzato il gesto e hanno commentato sostenendo la ragazza e mandando messaggi positivi. A tre mesi da quell’esperienza Jess Mackenzie ammette:

Ho finalmente trovato l’amor proprio e l’accettazione. Credo sinceramente che la mia pelle si senta molto meglio grazie a questo gesto. Il collegamento con la comunità dell’acne positivity mi ha completamente cambiato la vita. Ora credo che la bellezza non sia impeccabile. La bellezza è essere autentica.

Anche in Italia c’è chi, come Riccardo Dose e Elisa Maino, ha raccontato di aver avuto problemi con l’acne. L’#acnepositivity può essere d’aiuto per accettare e affrontare il problema?

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Huda Beauty presenta la sua nuova collezione “Haze Obsessions”: ecco di cosa si tratta

Gaia Bianchi criticata per l’outfit del primo giorno di scuola: “Non finisce il mondo se mi si vede la pancia”