Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

Jenni Serpi è stata vittima di deepfake: ma cos'è e come ha reagito lei? Ecco le sue parole!

Jenni Serpi
Poche ore fa, Jenni Serpi ha rivelato di essere stata vittima di deepfake. La creator si sfoga e afferma di voler denunciare l’accaduto.

Di recente, Jenni Serpi è stata coinvolta in un disgustoso episodio di deepfake. Qualcun* ha preso una sua foto, l’ha modificata e le ha tolto il costume per far sembrare che la creator fosse svestita. Di fronte a tutto ciò lei è intervenuta, sfogandosi e parlando delle conseguenze che avrà questo gesto.

In un primo momento, sul suo profilo Instagram, Jenni ha descritto l’accaduto, affermando di essere disgustata dall’azione compiuta da questa persona: “Chiunque tu sia, è disgustoso e dannoso quello che hai fatto. Trasformare la mia foto che ho postato su Ig in una foto che… non è quello che ho pubblicato!”. Successivamente, la creator ha sottolineato che si adopererà per denunciare alle autorità competenti. Inoltre, ha ribadito di essere ancora minorenne e che ciò aggravi ancor di più questo episodio deplorevole:

Ve lo ripeto, una minorenne a cui le è stata tolta la privacy del corpo senza il consenso. Neanche è vera la foto. Oltre alla mancanza di umanità, vi manca pure l’etica, il rispetto e la sana del cervello…

Incredula di fronte a quanto accaduto, Jenni Serpi ha sottolineato più volte lo sconforto e la mancanza di fiducia verso le persone, spiegando come si sia sentita privata della sua dignità:

… ed ora, quella donna che non aprirà mai l’of neanche se lo chiedesse il dio, le è stata tolta la dignità, contro la sua volontà. Ripeto per colpa di una foto modificata, identica al post su Instagram, levando solo i costumi per poi metterle parti intime che non sono sue. Quella donna sono io, quel briciolo di fiducia che avevo nelle persone se ne è andato completamente, fate schifo ripeto.

Che cos’è il deepfake?

Ma cos’è il deepfake? Secondo quanto riporta Dogma.it, il deepfake è una tecnica utilizzata per la sintesi di immagini umane basata sull’intelligenza artificiale che utilizza la tecnologia di apprendimento automatico chiamata Generative Adversarial Networks per combinare e sovrapporre immagini e video esistenti con video o immagini originali.

Purtroppo il deepfake è una tecnica molto utilizzata anche per produrre falsi video a luci rosse di celebrità e/o personaggi noti sul web. Molti paesi stanno cercando di impedire l’uso illegale e la produzione di questi video. Proprio per questo alcune piattaforme social, come Facebook e Twitter, hanno bandito il deepfake dalle loro reti, ma purtroppo non è ancora abbastanza!

A questo punto, è più che opportuno ricordare le conseguenze che derivano dall’uso improprio del deepfake. Secondo la legge e, quindi, secondo l’articolo 612-quater (primo comma), è colpevole chi “invia, cede, pubblica e diffonde” le immagini. “La pena, salvo che il fatto costituisca più grave reato, è la reclusione da due a sette anni e con la multa da euro 6.000 a euro 16.000. Se doveste incappare sui social in foto modificate con la tecnica del deepfake, vi consigliamo di segnalare e denunciare. Ma soprattutto di non condividere, ricordate che dietro quelle immagini ci sono delle persone!

[FOTO: Instagram]