in

“Mi chiamavano cagna o scimmia”: Jasmin Zangarelli rivela di essere stata vittima di bullismo!

Jasmin Zangarelli è stata vittima di bullismo a causa del suo aspetto fisico. Col tempo è cambiata e ha imparato ad accettarsi, zittendo così tutti quelli che la prendevano in giro.

Jasmin Zangarelli bullismo
Jasmin Zangarelli bullismo

Anche Jasmin Zangarelli è stata vittima di bullismo. La creator, che è da sempre molto attenta e sensibile a questo argomento (tanto che ha partecipato al musical di denuncia Bullo Man), oggi ha deciso di raccontare la sua personale esperienza su YouTube. Il periodo in cui ha subito pesanti prese in giro dei suoi compagni, a causa del suo aspetto estetico, va dalla prima elementare alla seconda media.

Diciamo che il mio problema principale è stato il mio aspetto estetico. Il mio aspetto estetico non piaceva a me e, come non piaceva a me, non piaceva a nessuno. Avevo le sopracciglia enormi e i baffetti, che non erano baffetti, ma che potevo usare come corde per quanto erano lunghi. Sto fatto creava una grande insicurezza in me. Il fatto che mi faceva stare male è che non solo i ragazzi non mi volevano, perché dicevano che ero brutta, ma anche quelle che reputavo mie amiche non volevano starmi vicino. Si vergognavano ad avere un’amica come me, così pelosa. Mi chiamavano “cagna”, “scimmia”, “uomo nero”, “quella pelosa”. Vi lascio solo immaginare come fosse pesante questa cosa per una ragazzina che andava alle elementari. Questa situazione è durata fino ai 12-13 anni. Ci sono rimasta malissimo, perché non avevo amiche, parlavano malissimo di me e della mia persona, soltanto per il mio aspetto estetico.

Le cose cambiano di colpo una mattina. Jasmin andava in seconda media e si sveglia con un peso che la fa sentire fuori luogo. Così decide di cambiare e chiede alla sua tata di aiutarla a farsi le sopracciglia: si toglie il mono ciglio, cambia la forma delle sopracciglia (scegliendo quella che ha ancora) e si mette la divisa elegante (gonnellina, camicetta e giacca) per andare a scuola:

Come nei film americani: io che passo nella scuola in mezzo agli armadietti, come se fossi una diva. Sono rimasti tutti scioccati. Tutta la scuola a ricreazione mi fissava. In quel momento non avviene in me solamente un cambiamento fisico, ma anche psicologico. Sono stata contenta, perché questo cambiamento era partito da me. Il bullismo che ho subito è andato avanti dalla prima elementare alla seconda media! Questo step potevo farlo prima: questo cambiamento è partito da pe, sono cambiata per me. Sono cresciuta con un trauma obbiettivamente.

Nel video che ha pubblicato su YouTube Jasmin Zangarelli ha anche raccontato la sua prima grande delusione in amicizia (“Questa ragazza, che si era stancata di me, mi ha fatto frequentare il suo ex ragazzo, nonché migliore amico, per poi poter dire che ero una pessima amica“) che l’ha portata ad avere problemi con il cibo:

In quel periodo non sono andata a scuola per 3 settimane. Qualsiasi cosa mangiassi la vomitavo. Mia madre mi fece fare una visita ed era risultato che avessi una influenza intestinale. Così ho potuto continuare a mangiare e a vomitare. La situazione, poi, è degenerata e sono dimagrita 6/7 kg. Mia madre si accorge e trova un messaggio che ho scritto ad una mia amica dove dico che sono felice che finalmente sono diventata anoressica. Questo problema ricade anche sul pattinaggio, dove ero magrolina e non avevo forze. Vado dal mental coach per farmi aiutare. Pensavo di avere tutto sotto controllo, invece, se prima ero io a far uscire il cibo dalla bocca, col tempo era diventata una cosa automatica.

Grazie alla mental coach, Jasmin si riprende fino a quando non arriva un nuovo ostacolo, l‘acne:

Avevo tante bollicine sottopelle… il mio ragazzo mi tradisce, non mi tradisce per questo, ma nella mia mente era questo il motivo. Faccio un sacco di cure, ma l’acne sottocutanea diventa acne. Torna la Jasmin debole e vulnerabile. Nessun ragazzo voleva avvicinarsi a me. Dicevano che avevo un bel cu*o, ma anche tanti brufoli. Dopo un anno guarisco. Purtroppo su Ask gira il link di un mio video di YouTube quando ancora avevo le sopracciglione. Vengo criticata e in poco tempo divento la “sfigata” di Roma Nord. E’ stata difficile rialzarsi anche da questa, ma ce l’ho fatta. Ho iniziato a sorridere alla vita e a quello che ero diventata.

La Zangarelli conclude il suo video dando un consiglio: “Quando mi chiedono dei consigli per poter superare il bullismo, non so mai cosa rispondere, perché nel mio caso, prima che mi accorgessi di tutto il male che mi stavano facendo ce n’è voluto di tempo. Però posso darvi un grandissimo consiglio: siate sempre voi stessi... poi: parlatene. So che è la classica frase che vi dicono tutti, ma fatelo. Sapete con chi ha parlato io per prima? Con me stessa.”

[FOTO: YouTube]