in

“Stupido ed egoista”: James Charles si scusa per il party (senza mascherina) nella Hype House

Hype House festa coronavirus
Hype House festa coronavirus

Martedì scorso nella Hype House si è svolta una festa di compleanno. C’erano più di 60 invitati, ma non le distanze sociali e le mascherine obbligatorie per legge. Tutto questo nonostante in California il numero di casi di Covid-19 sia in preoccupante salita. Al party erano presente molte star dei social come James Charles, Charli D’Amelio, i fratelli Lopez, Nikita Dragun e molti altri.

Dopo le polemiche (un loro collega youtuber ha invitato il pubblico a unfollowarli tutti perché cattivi esempi), James Charles è intervenuto pubblicamente per scusarsi:

“Anche se ho indossato una mascherina in pubblico, andare a una festa durante una pandemia è stata una decisione egoistica e stupida. La sicurezza delle persone e il contenimento di COVID-19 è molto più importante della celebrazione del compleanno di un amico. Feste non sicure non sono qualcosa che voglio promuovere per il mio pubblico”, ha scritto sui social il beauty influencer.

Anche Tana Mongeau si è scusata pubblicamente: “Azioni del genere non meritano una piattaforma e voglio scusarmi completamente. Devo essere un esempio e una persona migliore“.

Tutto il mondo è paese.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#Ad, #Adv, #Gifted e #SuppliedBy: ecco che cosa significano gli hashtag più usati dagli influencer

Ragazzo lancia estintore dal treno e carica il video su Instagram: “Sarò un mito sui social”. Scatta la denuncia