in

James Charles accusato di aver dato “particolari attenzioni” ad un minorenne – la replica del tiktoker

James Charles accusato
James Charles accusato

James Charles dà “particolari attenzioni” ai suoi fan minorenni? L’accusa arriva da uno di loro che ha pubblicato un video su TikTok (poi rimosso, ma prontamente salvato da Def Noodles) in cui si vedono anche immagini esplicite del creator. Ma è veramente così? Ricostruiamo la vicenda.

Ieri un sedicenne ha pubblicato un TikTok dove racconta il suo incontro virtuale ravvicinato con la webstar: il 17 febbraio il ragazzo scrive a Charles su Snapchat. Tutto va come deve andare fino a quando James non inizia a trattare argomenti più intimi che lo fanno sentire a disagio. In particolare il creator avrebbe chiesto foto esplicite al sedicenne e, nonostante il suo rifiuto, avrebbe continuato a chiederle con insistenza:

Ha iniziato a rendere la conversazione molto se**uale e mi ha messo davvero a disagio. Così gli ho detto la mia età, che ho 16 anni. Lui è un uomo adulto di 21 anni.

Il nome del creator finisce in tendenza su Twitter. Così James Charles, poche ore dopo, ha deciso di replicare all’infamante accusa pubblicamente, scrivendo un lungo messaggio per spiegare come sono andate effettivamente le cose. In sintesi: il ragazzo si è presentato come un diciottenne e ha flirtato con lui, evidentemente con il secondo fine di svergognarlo pubblicamente. Non appena ha saputo la reale età del fan, James avrebbe interrotto la conversazione.

Il messaggio chiarificatore di James Charles

C’è un video in giro su di me, su TikTok e Twitter di un adescatore e ho deciso di parlarne subito. L’accusa che mi è stata mossa, aver dato particolari attenzioni a questo ragazzo, è completamente falsa.

La scorsa settimana mi sono imbattuto in qualcuno sulla mia pagina esplora di Instagram. Ho visto che mi seguiva e l’ho aggiunto su Snapchat.

La mattina dopo mi sono svegliato con diversi scatti intriganti di questa persona. L’ho aggiunto di nuovo chiedendogli se mi amasse e mi ha mandato le foto di lui sotto la doccia.

Ho chiesto subito quanti anni avesse e lui mi ha risposto di averne 18. Così ho iniziato a flirtare. Nell’eccitazione di incontrare qualcuno che pensavo potesse essere potenzialmente eccezionale, non ho chiesto una copia della sua carta d’identità o del passaporto. Ora è chiaro, in base al video che ha caricato, che mi stava scattando foto con un altro dispositivo e che avesse un secondo fine sin dall’inzio.

Più tardi, nel corso della giornata, ha detto alcune cose che mi hanno fatto dubitare della validità della sua risposta originale sull’età. Quando gli ho chiesto di confermare ancora una volta la sua età, ha ammesso di avere 16 anni. Gli ho detto che ero davvero a disagio e lui mi ha risposto che era mio fan e che non l’avrebbe mai detto a nessuno. Gli ho detto che non ero d’accordo con questo. Ha iniziato a incolparsi o anche a colpevolizzare me, che ciò che era successo non andava bene. Dopo accuse come questa che ho ricevuto in passato, non ci proverei mai consapevolmente con nessun minorenne e non mettere in gioco la mia vita per qualche Snapchat.

A causa di situazioni come questa, invece di credere alla persona sulla parola, ora chiederò di vedere la carta d’identità o il passaporto di ogni ragazzo con cui ho una conversazione.

[FOTO: TikTok]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *