in

Ivan Grieco si prende una pausa di Twitch: ecco perché e quando tornerà

Ivan Grieco
Ivan Grieco

Ivan Grieco ha deciso di abbandonare momentaneamente Twitch. Il commentatore Esport ha annunciato la sua decisione nell’ultima live, andata in onda oggi.

Andiamo con ordine. Ieri sera Ivan ha fatto una brevissima live in cui ha sganciato la bomba sulla sua uscita dalla piattaforma viola che sembrava definitiva.

Ivan Grieco: il messaggio ai suoi follower

Premetto che non voglio far pena a nessuno e non mi interessa avere la ragione delle persone. Quello che mi interessa e che mi è sempre interessato e di essere sereno e di divertirmi insieme a voi.

Da un po’ di tempo a questa parte sento di non essere più felice quando accendo la live. Mi sento immerso in determinate situazioni che non mi piacciono. Ho provato ad andare avanti e a prendermi una pausa, sperando che si risolvesse il tutto, ma probabilmente il problema è più ampio di quello che pensassi.

La verità è che io ho sempre avuto una moralità e dei principi che non si sposano con questo ambiente. Bisogna essere spietati, cinici, disposti a tutto per lo show. Io non sono disposto a tutto, soprattutto non sono disposto a rinunciare alla mia onestà intellettuale e alla morale, che mi ha reso rispettabile nel mio lavoro, quello vero. Quel lavoro che mi manca molto. Speravo che questo mondo potesse sopperire a quella mancanza.

Mi piace stare a contatto con i ragazzi della chat, mi piace parlarvi della mia vita e mi piace ascoltare voi che mi parlate della vostra di vita, però ci sono delle cose che rendono tutto ciò molto pesante. Il dover tenere sempre il sorriso. Il dover mettere maschere, per piacere alle persone. Creare situazioni cringe e trash per aumentare il proprio pubblico.

Non sono una persona perfetta: ho fatto tante cazzate anch’io, ma ho l’umiltà di dire che in questo mondo non mi ci vedo, non mi appartiene. Non più.

Invidio molto i ragazzi di altri canali che riescono ogni giorno a tirare fuori i loro personaggi e ad essere in questo modo. Io non ce la faccio.

La storia di Liccardo è la prova che ormai si è disposti a tutto, per un po’ di drama in più, anche se stiamo parlando palesemente di un truffatore che andrebbe isolato a vita.

Domani (oggi N.d.W) farò la live alle 13.30 dove parlerò di Esports, del mio lavoro e del mondo che gira intorno alle competizioni dei videogiochi, dato che l’ho già programmata. Dopo di che capirò che cosa voglio fare. Onestamente penso che sia arrivato il momento di uscire di scena e di lavorare dietro le quinte, magari aiutando qualcun’altro in questo settore. Vedremo. Di sicuro non smetterò di essere Ivan per un po’ di soldi e di fama. Grazie per avermi ascoltato.

Ivan Grieco: l’ultimo saluto prima della pausa

Nella diretta odierna Ivan è tornato sull’argomento, spiegando la sua decisione di prendersi una pausa:

Molti mi hanno scritto dicendomi di non andarmene. Io ci ho pensato. Non me ne sto andando per quello che è successo ieri (al Cerbero Podcast Mr. Flame ha fatto entrare Liccardo mentre c’era lui N.d.W.), che però, mi ha aiutato a prendere la decisione. Per me il gesto di ieri non è una cosa accettabile. Chi mi conosce che io do all’amicizia un valore importantissimo. Per me quello successo ieri è stata un’infamità. Non mi interessa che poi si siano scusati (ovviamente si sono scusati perché sono arrivati mille insulti)… rimane l’infamità, un gesto infame e i gesti infami agli amici non li farei mai e non li accetto neanche Al di là di questo io avrei preso questa decisione, quindi non importa.

Tornando al discorso principale: mi sono reso conto che su questa piattaforma le persone a cui mi sono affiancato e avvicinato sono persone che sono disposte a fare tante cose per lo show. Tutto è giustificato per goliardia e per lo show. Personalmente anch’io ho fatto tanti errori e mi sono prestato a queste cose, perché è inutile negarlo che attirano visualizzazioni, attirano tanta gente, quindi quando vedi crescere il pubblico sei contento. E’ un errore che ho commesso e che non voglio commettere più.

Non riesco a vedermi a mio agio e ad essere sereno nel prendere parte a queste cose. Sono una persona molto professionale e nel mio lavoro molto rispettato. Chi mi segue da tempo lo sa… tutti mi hanno fatto i complimenti per il mio lavoro e dover stare a combattere con persone così trash, tutto perché si è disposti a tutto per creare qualche situazione per far litigare le persone non mi va.

La stessa situazione con Liccardo che mi ha visto protagonista, io l’ho presa sul personale, non ho fatto lo show. Io mi ero veramente incazzato con quella persona, per quello che faceva, per le paraculate che ha fatto in questo periodo, per come si è posto sul web. Vedere che ogni volta veniva ri-coinvolto, ri-invitato e ri-nominato, mi ha fatto chiudere la vena e mi ha fatto pensare.

Perché devo farmi il sangue amaro se poi ci sono altri che per le visualizzazioni sono pronti a mettere da parte la morale e ogni cosa? Io non voglio condividere il mio spazio e il mio tempo con queste persone, tutto qua. A me non piace pensare che su una piattaforma di questo tipo possa esserci uno come quello. Visto che quella persona di quel tipo crea contenuto e crea interesse e tutti quanti si sentono in dovere di invitarlo e di parlarne… non mi va.

Twitch non è per forza una piattaforma così trash. Io me ne tiro fuori da questo trash. Faccio un passo indietro. Ammetto le mie colpe. Mi sono prestato anch’io al trash. Non sputo nel piatto dove ho mangiato. Semplicemente non sono sereno e quando uno fa una cosa e non è sereno è meglio non farla.

Preferisco fare un po’ di pausa, prendere un mese di stop, per resettare tutto e poi tornare facendo quello che facevo prima: quindi parlare di Esport e portare una cosa che qui su Twitch ancora non c’è.

Non sto chiudendo il canale. Semplicemente mi prenderò un mesetto di pausa, 20, 30 giorni, quelli che saranno. Non mi interessa che perderò tutti i sub. Chi vuole rimanere rimarrà. Non saranno i soldi a farmi cambiare idea. So bene che perderò tutti i sub, tutto il lavoro che ho fatto e ci sarà un terzo delle persone che ci sono adesso, ma non mi interessa. Prima di tutto ci sta il mio stato d’animo. Se non sono sereno sulla piattaforma è inutile che ci rimanga.

Ivan Grieco: cosa farà in futuro?

Il suo messaggio si conclude con l’illustrazione dei suoi progetti futuri:

Ho già in mente cosa fare quando tornerò tra un mesetto. Non preoccupatevi. Farò cose più di nicchia. Sicuramente ci sarà meno gente. Non ci sarà più il trash sul mio canale. Io voglio tornare a fare le cose professionali, voglio creare rubriche sull’Esport e sul calcio, perché su Twitch non c’è nessuno che porta rubriche serie di calcio. Voglio creare qualcosa di figo sul calcio, voglio tornare a commentare le partite di calcio come facevo prima e voglio parlare di esport con anche rubriche sul mondo dei videogiochi. Questo sarà, nient’altro. Non ci sarà l’appuntamento al buio. Forse ci sarà una poltrona per due magari coinvolgendo personaggi dello sport e del calcio. Ciao Twitch non so se lo farò ancora…

… Se il campionato riprende il 20 giugno vi dico subito che io sarò qui e riprenderò anche le live, perché voglio parlare di calcio e fare rubriche fighe sul mondo del calcio…

… non voglio la pena di nessuno, non voglio lacrime, non voglio piangere e non voglio che voi siate tristi, tranquilli. L’importante è stare bene e io starò bene. Quando torneremo faremo qualcosa di figo e cercheremo di dare un tono professionale a questa piattaforma…

… ciò non toglie che potrete vedermi nelle live dei miei amici, di persone che mi vogliono bene e mi rispettano per il mio lavoro. Martedì o mercoledì sarò sul canale di Homyatol per intervistare Fabio Caressa…

… se ci sono persone che vogliono una mano per crescere su Twitch o dei consigli scrivetemi senza problemi, perché avrò tanto tempo da dedicarvi.

Ringrazio tutti quanti. Siamo un canale morente per davvero. Saranno felici coloro che hanno screditato per tanto tempo. E’ una scelta voluta e non perché ho paura di confrontarmi con certi personaggi. Semplicemente preferisco la serenità che qualche euro in più.

Ci auguriamo che Ivan torni davvero presto su Twitch, trovando la sua dimensione e senza doversi snaturare. Si dice spesso “less is more”. Ecco: meglio meno soldi, meno fama e, se serve, meno live, piuttosto di dover rinunciare ad uno streamer che, può piacere o non piacere, rimane sempre una delle persone più pensanti e più capaci di tenere la scena, esistente in Italia sulla piattaforma viola.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sespo commenta le critiche alle coppie del web e racconta l’amicizia con Valerio Mazzei

Charli D’Amelio ha donato 50mila dollari all’ospedale di Norwalk