in

“Ti seguivo solo perché eri amica di Cecilia Cantarano” – Itsbrutti risponde agli hater

Camilla chiede ai follower invadenti di rimanere al loro posto e di non cercare sempre il marcio in ogni cosa che pubblica. Ecco perché

Itsbrutti
Itsbrutti

Da un po’ di tempo i creator hanno deciso di allontanarsi dai social, in tutto o in parte, a causa delle continue invasioni di campo di alcuni follower che hanno la tendenza ad allargarsi un po’ troppo. Tommaso Zorzi, ad esempio, per questo motivo ha scelto di ridurre le sue apparizioni social con il fidanzato. C’è chi, come Itsbrutti, sceglie, invece, di pubblicare un messaggio sfogo per cercare di arginare i propri follower. L’occasione nasce dalle continue voci sul suo rapporto con Cecilia Cantarano:

Non mi va di polemizzare, ma a volte tocca farlo, perché la gente non ci arriva. Mi spiegate gentilmente chi vi autorizza a mettere bocca su faccende private che non sono state neanche spiegate pubblicamente? Capisco che vi possa dispiacere che io e Cecilia non ci frequentiamo più, ma ad attaccarmi in privato o mettere bocca insinuando cose, non ci sto, mi spiace. Mi sono arrivati messaggi di cattiverie gratuite o di “ti seguivo solo perché eri sua amica”.

Dal messaggio di Camilla si capisce che ci sono due tipologie di comportamenti che danno fastidio. Il primo riguarda coloro che fanno pesare il proprio follow, aspettandosi in cambio qualcosa o che pensano di avere il diritto di intromettersi nelle decisioni di chi seguono:

Rega, Daj! Nel senso che io non obbligo nessuno a seguirmi! Ci mancherebbe altro. A 21 anni ho decisamente altre priorità che rimanerci male per qualcuno che mi dice una roba del genere con lo strano intendo di volermi ferire(?). Faccio la stupida su Instagram e quando mi ricordo mi spennello la faccia coi trucchi o cerco di condividere qualche messaggio positivo. Stop. Se però voi pensate di seguirmi per arrivare a Tizio, Caio e Sempronio, il problema capite bene che è il vostro e non il mio. Perché non so la ca**o di civetta porta-lettere di nessuno. Detto questo, imparate per favore a stare al posto vostro. Perché siete tutti dei grandi leoni da tastiera qui su Instagram, ma vorrei vedere se nella vita reale avreste il coraggio di rivolgervi con certa arroganza e certa presunzione sui fatti di SCONOSCIUTI.

Il secondo riguarda coloro che dietro ad ogni messaggio ci vedono del marcio o una frecciatina. Itsbrutti continua:

Non volevo fare questo papiro, ma so stanca che certe persone debbano vedere sempre del marcio se pubblico qualcosa e pensare che: una volta è per il mio ex, una volta è per quella persona, una volta è per il portiere sotto casa mia, ecc. ecc.. Ho anche una vita (come tutti mi auguro) fuori dai social. Se mi ritrovo in una frase, non per forza la mia mente mi riporta ad un accaduto o un soggetto di cui siete anche voi a conoscenza.

Itsbrutti ha ricordato con schiettezza che, anche se è un personaggio pubblico, i follower non sono autorizzati ad intromettersi. Non solo: ha ricordato alle persone che, oltre a ciò che vedono nei video, c’è altro. La vita di un creator non è solo quella raccontata davanti alla fotocamera. Tutti hanno il diritto di dire la propria opinione, ma c’è un limite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *