in

“Cioè, non è che voglio fare l’ipocondriaca”, parte il drama sul trend di TikTok e volano accuse: cos’è successo?

“Non è che voglio fare l’ipocondriaca”, a marzo il drama scatta anche tra gli audio di TikTok. Cos’è accaduto? Ecco il riassunto!

“Cioè, non è che voglio fare l’ipocondriaca, però cioè nel senso mi fa male la testa, mi fa male forte”. Quante volte avrete sentito queste parole nelle ultime settimane su TikTok? Tantissime, si tratta di un degli audio più virali di quest’anno, realizzato proprio da una giovane TikToker, Elisa Chirico (@3llissinwonderland). L’audio si è diffuso così tanto che è diventato un vero e proprio trend, ripreso da altri utenti della piattaforma.

Tra coloro che hanno ripreso il format del “cioè, non è che voglio fare…” c’è anche Gaia Garavaglia, che recentemente ha registrato una serie di video con questo modello, cambiando però gli elementi del video. La fruttivendola con la zucchina, il pescivendolo con il pesce, il macellaio con i manzi, la fruttivendola con le patate, la cuoca e gli gnocchi e così via: video da migliaia di visualizzazioni, che hanno permesso a Gaia di arrivare a oltre un milione e settecentomila like. Senza fare il nome di Gaia Garavaglia, Elisa Chirico ha deciso di replicare a modo suo a chi ha riprodotto il trend:

Cioè, non è che voglio fare la rompicaz*o, però cioè nel senso, il trend è mio. Cioè, non lo so, sembra sempre che fai una cosa e tutti te la devono copiare, non lo so!

Indice

“Cioè, non è che voglio fare…”, replica la ragazza “accusata” di aver copiato il trend!

A poche ore di distanza dal video di Elisa, Gaia ha voluto dire la sua opinione, mettendo in chiaro come non ci fosse intenzione di copiare un trend per diventare virale. Ecco com’è nata l’idea di riprendere il trend:

Cioè non è che voglio fare la pesante, però a parte gli scherzi, volevo fare questo video per giustificarmi – anche se non ho bisogno di spiegare niente – e dire il mio punto di vista. Non penso di aver fatto nulla di male a ricreare questo trend con idee mie, nate davanti a una pizza con le zucchine, perché una mia collega di università con cui ero a cena mi ha fatto notare che avevo una voce troppo simile a quella del trend dell’ipocondriaca e mi ha incitato a pubblicare il video.

@gaiaagaravagliaa

Se avete idee anche voi scrivetemele🤠 #fyp

♬ suono originale – Gaia Garavaglia

A chi l’ha accusata di non aver riconosciuto i crediti ad Elisa, che le ha fornito lo spunto per i video diventati virali, Gaia ha risposto senza mezzi termini, cercando al contempo di calmare le acque. D’altronde, lei stessa segue la creatrice del trend dell’ipocondriaca, che in una live avrebbe poi rivelato che non c’è nulla di male nel riformulare un audio:

Ho anche cercato di taggare la ragazza del trend, ma per le impostazioni della privacy che ha messo lei probabilmente non riuscivo a taggarla. Mi è stato detto che non ho ringraziato o non ho dato i crediti o il giusto peso. Io l’appunto l’ho scritto, più di quello non so che fare.

A marzo i drama scoppiano anche per i trend!

Foto: TikTok

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.