in

Instagram, stop ai Reels riciclati da TikTok: i video saranno “penalizzati”, ecco come

I Reels hanno sicuramente cambiato modo di intendere Instagram. Proponendo video brevi con cui lanciare trend e challenge, il social network strizza sempre più l’occhio alle mode social degli ultimi anni. Meno foto e più musica, meno filtri statici e più inventiva. Sarà per questo che Instagram ha deciso di investire in questo servizio, dando un taglio alla concorrenza. Nelle scorse ore, infatti, è stato annunciato lo “stop” ai video riciclati da TikTok.

Per guadagnare tempo e risparmiare fatica, tanti creator infatti pubblicano sui Reels i video creato con (e per) TikTok. Due piccioni con una fava. Un meccanismo però che Instagram ha deciso di frenare, modificando le regole dell’algoritmo che si occupa di gestire i contenuti della piattaforma. Oltre che per abbattere la produzione di video sull’app rivale, il nuovo aggiornamento nasce a seguito di una ricerca svolta da Instagram. Molti utenti troverebbero fastidiosa la filigrana e il marchio che TikTok inserisce sui video che vengono caricati dai suoi creator.

Ad affermare i risultati della ricerca e il futuro aggiornamento dell’algoritmo è stato Devi Narasimhan, portavoce dell’applicazione. Intervistato dal portale The Verge, ha rivelato:

Stiamo sviluppando ciò che abbiamo imparato dalla sezione Esplora per consigliare video divertenti in spazi come la tab dei Reels e personalizzare l’esperienza. Stiamo migliorando nell’utilizzo dei segnali di ranking che ci aiutano a prevedere se le persone troveranno divertente un Reel e se dovremmo consigliarlo. Gli utenti sono meno soddisfatti quando il contenuto del Reel proviene da altre app o è sfocato.

Ai creator toccherà lavorare il doppio, se vogliono rimanere sulla cresta dell’onda, sia con i Reels che con TikTok!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *