in

Instagram e Whatsapp down: cosa è successo?

Instagram Down
Instagram Down

Oggi non ti sono funzionati Instagram e Whatsapp? Niente paura. Non dipende da te: intorno alle 18.15 in tutta Italia l’app di messaggistica e il social, entrambi di proprietà di Facebook, hanno smesso di funzionare. Poco dopo è toccata la stessa sorte anche a Messenger.

In particolare: Instagram non ha permesso agli utenti di caricare le fotografie e il newsfeed dà un errore generico; Whatsapp ha provato a connettersi all’infinito senza riuscirci, così chi doveva usarlo non ha potuto inviare alcun messaggio.

Su Downdetector e su Twitter (con gli hashtag #instagramdown e #whatsappdown in tendenza) sono arrivati migliaia di messaggi che segnalano il disservizio. Al momento non sono stati esplicitati i motivi dell’assenza di servizio e i profili ufficiali non hanno ancora cinguettato.

Dai commenti che si leggono su Twitter pare chiaro che il problema non sia stato solo italiano, ma globale.

AGGIORNAMENTO: intorno alle 19.05 è ripartito Messenger. Tre minuti dopo sono tornati in funzione anche Whatsapp e Instagram.

Intanto il Codacons ha chiesto a Facebook di risarcire gli utenti italiani:

In un momento in cui milioni di italiani sono costretti a lavorare in smartworking, disservizi come quello odierno causano pesanti disagi e rallentano l’attività dei cittadini, impendendo di inviare messaggi anche importanti. Anche Instagram risulterebbe coinvolto nei disagi, ma è soprattutto il down di Whatsapp a scatenare le ire degli utenti e a creare i maggiori problemi. Non è la prima volta che in Italia si registrano simili black out, che in questo periodo di emergenza sanitaria e di smartworking forzato appaiono ancora più gravi. Per questo chiediamo a Facebook, proprietaria di WhatsApp e Instagram, di risarcire in modo automatico tutti gli utenti italiani coinvolti nel disservizio odierno, studiando assieme al Codacons le forme di indennizzo più adeguate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *