in

Influencer russo guida un’auto con la fidanzata legata al tettuccio! – il video è virale su Instagram

Guida un’auto con la sua fidanzata attaccata al tettuccio e ammanettata a lui. Il video è virale su Instagram.

Influencer russo ragazza su tettuccio
Influencer russo ragazza su tettuccio

Un influencer russo ha guidato la sua auto mentre la sua fidanzata era legata al tettuccio. Sergey Kosenko è un influencer russo che ha oltre 5 milioni di follower su Instagram e molti dei suoi contenuti mostrano azioni pericolose. A gennaio, ad esempio, è stato espulso dall’Indonesia per aver violato le regole anti Covid-19 organizzando una festa. A dicembre, invece, era stato criticato dopo aver pubblicato un video di lui e una donna a bordo di una moto su un molo a Bali.

Nell’ultimo video diventato virale Sergey Kosenko ha guidato una Bentley verde-bluastro mentre la sua ragazza era stesa sul tetto. La donna era legata da diverse corde, aveva del nastro adesivo sulla bocca e la sua mano destra era ammanettata alla mano sinistra dell’influencer. Il creator ha caricato online il video con in sottofondo una canzone dell’artista trap Egor Kreed. Da quello che ha dichiarato Kosenko, sembra che questo sia solo uno dei vari test di fiducia che la coppia di tanto in tanto decide di intraprendere.

Questa azione ha però fatto attivare l’ispettorato statale del traffico di Mosca che ha dichiarato di star indagando su un video online in cui una ragazza era legata al tetto di un’auto in movimento. Sembra anche che l’auto non appartenesse all’influencer e che avesse 68 multe non pagate. Il giorno dopo la pubblicazione del video virale ne ha postato un altro in cui mostrava un servizio televisivo che parlava del suo video. Per questo gesto il creator ha dovuto pagare 750RUB che in euro sarebbero poco più di 8,50. Nella descrizione ha infatti scritto: “Chiedo scusa. Anche Ilona si scusa. È un peccato perdere RUB 750“.

Ovviamente vi invitiamo a non prendere esempio da Sergey. Se volete misurare la fiducia di coppia cercate dei test meno rischiosi!

[FOTO: INSTAGRAM]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *