Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

Perché Il Tre si chiama così? Ecco tutto ciò che c’è da sapere! (Spoiler: il significato è molto dolce!)

Il Tre
Il Tre è un rapper romano, famosissimo per la sua: “Te lo prometto”. Ma cosa sappiamo su di lui? Perché si chiama così? Ecco il motivo!

Il Tre, classe 1997, è un cantante romano e concorrente della 74esima edizione del “Festival di Sanremo“. L’artista partecipa quest’anno per la prima volta alla kermesse musicale più famosa in Italia con il brano “Fragili”. Quest’ultimo parla del bisogno di imparare ad accettarsi, per evitare di far soffrire gli altri, nella vita come nell’amore. C’è da dire, poi, che il cantante è noto per i suoi testi profondi, che danno valore anche e soprattutto alle piccole cose. Il ragazzo, infatti, canta spesso il coraggio, i sentimenti e le paure che accomunano tutt* noi. A questo proposito, tra i temi maggiormente trattati nei suoi pezzi, ricorre spesso quello della famiglia che – pensate un po’ – si lega strettamente al nome d’arte del ragazzo. Volete scoprirne il significato? Proseguite nella lettura!

Il Tre, pseudonimo di Guido Luigi Senia, nell’ultimo anno ha scalato le classifiche musicali con il brano “Te lo Prometto”. Il singolo, che parla dell’importanza di stare con la famiglia e rimanere il più possibile sé stessi nonostante i cambiamenti, analizza un tema molto importante per il giovanissimo rapper: l’amore della famiglia. Ebbene, è proprio da questo ricorrente argomento che prende spunto il nome d’arte dell’artista. Il numero tre, infatti, deriva dalla sua data di nascita (3 settembre 1997), ma anche dal fatto che la sua famiglia è composta da tre persone (lui, il padre e la madre). Lo pseudonimo, dunque, è proprio ispirato al numero dei componenti della sua famiglia. Ecco cosa ha dichiarato lui a proposito dell’importanza del suo nome:

Papà è il mio esempio, la persona a cui tendo in quanto uomo. Lui e mia madre saranno leali con me qualsiasi cosa succeda. Mi lasciano molta libertà e di questo sono contento perché ai tempi della scuola non era così: a casa c’era un’aria pesante, mio padre era fissato con la scuola e avevo difficoltà a uscirne. Con il tempo e, soprattutto, con i fatti, gli ho dimostrato che la musica per me era una cosa seria e non una delle tante fisse passeggere. Starei a casa fino a 50 anni. Fino a quando posso, me la godo

Il papà (venditore di automobili) e la mamma (casalinga) sono dunque da sempre determinanti per il successo dell’artista. Loro lo sostengono e gli lasciano piena libertà sul suo futuro e sulla sua carriera musicale. È anche grazie alla loro buona influenza e al costante supporto che Il Tre scrive pezzi genuini, preservando la diversità dei suoi testi, ben diversi dagli altri dell’attuale scena rap italiana. E voi conoscevate il perché dello pseudonimo di questo artista? Vi piace? Fatecelo sapere!

E a voi piace Il Tre come artista?
Mi piace molto, i suoi testi sono davvero belli!
Non lo conoscevo prima della sua partecipazione al Festival di Sanremo

[FOTO: Instagram]