in

Il Collegio 6, chi sono stati i promossi, i bocciati e i migliori della classe 1977?

Il Collegio 6, quali studenti sono stati promossi e bocciati e quali sono stati i migliori della classe? Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Il Collegio ha chiuso le porte per quest’anno. Ieri è andata in onda l’ultima puntata di questa sesta stagione, caratterizzata da storie di vita intensissime e da qualche critica, soprattutto da parte di chi ritiene che il format abbia bisogno di qualche cambiamento. In attesa di scoprire se il cambiamento avverrà, abbiamo assistito agli esami finali della classe 1977. Come sono andati? Chi è stato promosso, chi bocciato e chi eletto migliore dell’anno?

Se non avete avuto modo di vedere la puntata, siete appassionati di spoiler oppure siete curiosi di ricavare qualche informazione chi vi è sfuggita, ecco qui quello che fa per voi. Quasi l’intera classe – o meglio, quelli che sono rimasti, considerando le due ritirate, Sveva Accorrà e Gaia Cascino, e gli espulsi Davide Maroni, Simone Casadei, Alessandro Giglio e Federico Cangiano – è stata promossa. Ma perché quasi l’intera e non proprio l’intera? Perché Davide Cresta, ultimo arrivato a Il Collegio, non è stato ammesso agli orali. Dopo essersi posto all’ultimo posto per diverse settimane, il ragazzo è stato espulso per non aver ottenuto la possibilità di accedere agli orali. Per poco non rischiava l’espulsione anche Vincenzo Rubino, ammesso agli orali con 5 in matematica e in italiano.

Ma chi ha ottenuto il titolo di migliore del corso 1977? Nonostante l’azzeramento della sua media dopo lo scambio degli abiti tra maschi e femmine, Maria Sofia Pia Federico è stata promossa con lode tra le signorine. Insieme a lei, però per i maschi, Edoardo Lo Faso ha ottenuto la fascia della promozione con lode. Proprio loro due, al centro di una ship che ha infiammato il pubblico che segue Il Collegio. Lo show di Rai 2, il Preside Bosisio, i Professori e tutti i Sorveglianti torneranno anche l’anno prossimo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *