in

Human Safari: insulti e polemiche per i video girati in Sardegna, lui replica – ecco cosa è successo

Human Safari
Human Safari

Human Safari è stato contestato per alcuni video girati in Sardegna. Fin qui non ci sarebbe nulla di male, se non fosse che i suoi video, a detta sua, sono stati modificati e decontestualizzati. I problemi per il travel blogger non si sono limitati all’appropriazione indebita dei video, ma hanno toccato anche la sfera della privacy. Andiamo con ordine e ricostruiamo la vicenda:

Ieri Nicolò Balini nelle sue storie Instagram esordisce così:

Questo lunedì ragazzi inizia veramente alla grande: è tutta la mattina che sto dietro l’avvocato, denunce, querele, casini.

Cosa è successo? La spiegazione arriva dal diretto interessato qualche ora più tardi:

Semplicemente c’è una pagina Facebook microscopica, nulla di cui preoccuparsi, che ha scaricato dei miei video senza consenso, però stavolta li ha anche rieditati, decontestualizzandoli e pubblicandoli sulla loro pagina, che è quella di un’organizzazione politica.

Da lì sono esplosi un sacco di insulti e polemiche. C’è gente che dice che ho mancato di rispetto al comune di Iglesias, che ce l’ho con loro, che li prendo in giro. Chi mi segue sa quanto è assurda sta cosa.

I problemi per Nicolò non sono finiti qui:

Questi hanno pubblicato degli screen dove si legge la mia mail privata. Non solo le conversazioni private, anche la mia mail!

Successivamente chi di dovere ha rimosso la sua mail privata dal post:

poi mi hanno preso per il cu*o privatamente e ripostato i video rubati tra i commenti… sinceramente non so dove vogliono arrivare.

L’impressione è che Human Safari, che ci sta rimettendo in tempo e serenità, si sia trovato in mezzo ad uno scontro che riguarda lui solo marginalmente, anche perché da una parte c’è chi lo contesta citando i famosi video (si vede il travel blogger entrare in motorino nel comune di Iglesias) e chi, invece, lo ringrazia per aver raccontato e valorizzato alcuni centri storici sardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *