in

Cerbero Podcast emula le live di Homyatol? Il chiarimento arriva in diretta

Cerbero Podcast emula Homyatol? I temi del podcast del trio Marra/Flame/Youtube Fa Cagare nell’ultimo periodo sono apparsi particolarmente simili a quelli del canale Twitch di Homyatol. I “modificati”, fan di Andrea, hanno notato che alcuni ospiti del Cerbero Podcast erano stati in precedenza in diretta insieme allo skammer per eccellenza della piattaforma viola. Lo stesso streamer si è accorto della condivisione non pianificata degli ospiti e ne ha parlato col suo pubblico, invitandolo a non attaccare i tre ragazzi romani. Va detto fin da subito che, a differenza della chat, Homy ha da subito difeso Cerbero e ha ripetutamente invitato il pubblico a smetterla di scrivere messaggi contro il trio romano, ribadendo di non nutrire per loro astio o risentimento.

Il fenomeno Rosario Liccardo: prima da Homyatol, poi al Cerbero

Tra gli ospiti “contesi”, c’è Rosario Liccardo, il (presunto) social media manager con più di 45.000 tag, che si autodefinisce primo in Italia da oltre sette anni. In origine il napoletano è stato invitato in una live di Andrea in quanto social media manager del conduttore tv Alessandro Cecchi Paone, apparso su Instagram grazie proprio a Rosario. Superando i confini del canale di Homyatol, Liccardo ha destato anche la curiosità del Cerbero, sconcertato dall’atteggiamento del professionista; così hanno deciso di ospitarlo nel loro podcast per un’intervista sul suo lavoro. Da qui, una moltitudine di dirette e discussioni accese, che hanno tenuto i fan incollati allo schermo in attesa di nuovi sviluppi.

Il chiarimento in live di ieri sera

Quasi bannato durante la prima diretta su Twitch per aver pronunciato la n-word, Rosario Liccardo ha voluto presenziare ancora una volta al Cerbero Podcast per gettare ulteriore benzina sul fuoco. Auto-invitandosi, ha sfruttato la tecnica del “purché se ne parli” per portare altra acqua al suo mulino. Effettivamente, però, queste discussioni sono apparse molto simili a quelle affrontate nelle live di Homyatol, anche allo stesso influencer. Durante il suo sfogo ha detto:

Posso dire al Cerbero: non sapevo di essere nel canale di Homyatol? Posso scriverglielo se creano tutte le dinamiche che creo io? Mi piace il Cerbero però io non copio le dinamiche e i personaggi loro. Non voglio fare un dissing, ma dopo un po’ mi può dare fastidio. Posso essere geloso dei miei contenuti? Ripeto, mi piace il Cerbero, me lo guardo, sono abbonato. Secondo me però su questa cosa mi hanno skammato. Cerbero è una bellissima realtà ma su questa cosa hanno sbagliato.

Successivamente:

Non voglio che scatti il caso… non insultate il Cerbero… bannate chi scrive male del Cerbero… io non detengo il monopolio degli ospiti.

Finita questa parentesi, grazie ad una telefonata, Andrea e Mr. Marra hanno chiarito la questione e risolto la situazione: possiamo tornare a seguire tranquillamente le live di entrambi i canali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *