in

Chi è Hanna Braids? La storia della ragazza che ci fa conoscere la cultura etiope su TikTok

Hanna Braids è a tiktoker etiope più famosa su TikTok. Tutte le curiosità su di lei: età, da dove viene, lavoro, storia.

Classe 2002, al secolo Hanna Rapon, sui social Hanna Braids: è la tiktoker che fra la passione per le acconciature e video commedy racconta la sua quotidianità e la sua cultura. Hanna infatti ha origini etiopi, più precisamente viveva ad Addis Abeba con la mamma, ed è  stata adottata insieme ad uno dei due fratelli all’età di sei anni.

Con il nickname Hanna Braids, scarica TikTok durante il primo lockdown e ci racconta che inizialmente era molto diffidente nei confronti della piattaforma. Non riusciva a rivedersi nei pov o nei trend ballati, nonostante le piacessero. Poi però, un giorno, vede un video di Linda Stabilini e sono quella libertà nell’esporre il proprio pensiero e la spontaneità di quei video che fanno capire ad Hanna come sfruttare al meglio il social.

La chiave di lettura dei suoi video è sicuramente la spontaneità, non c’è un personaggio costruito. Ed è  forse questo, unito alla voglia di trasmettere il proprio pensiero, che hanno reso solida nel corso del tempo la community di Hanna. Riguardo alla sua più grande passione, ci racconta che tutto nasce quando era molto piccola mentre in Etiopia guardava la mamma parrucchiera lavorare. Passione che da quel momento non ha mai smesso di esistere, anzi, con il tempo è diventata sempre più forte.

Il sogno di Hanna

Infatti, il più grande obiettivo della ragazza è quello di creare in Italia una catena di saloni inclusivi delle culture, ed in particolare di quella africana. E per rendere possibile tutto questo ha scelto di formarsi presso un’Accademia di parrucchieri della sua città. Decisamente curiosa e dinamica, Hanna ci confessa che, seppur grata per quello che sta ottenendo, sente che la popolarità non la sta cambiando, e che questa non è sicuramente la fine del suo percorso.

Le abbiamo chiesto se fosse mai stata vittima di razzismo e ci ha risposto di sì. Fortunatamente le volte sono state poche e non le è mancato l’appoggio della famiglia. I commenti degli haters non la spaventano né la toccano. È ben consapevole che il vero problema non è il colore della pelle di qualcuno, ma la chiusura mentale di chi esprime questi commenti infondati e senza senso.

Cosa vuoi dire a chi ti legge?

“Stiamo vivendo un momento storico che ha dell’incredibile. Guardo fuori e sembra che tutto sia stato messo in pausa. Approfittate di questo momento, mettete in pausa anche voi stessi e riflettete su quello che siete. Siate curiosi, non  abbiate paura di conoscervi. Assecondate  le vostre passioni soprattutto quelle che da piccoli vi facevano stare bene. Informatevi, aprite il più possibile la vostra mentalità per avere orizzonti sempre più ampi.”

[Foto: Instagram]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *