in

Giulia Valentina spiega perché l’espressione “Boys will be boys” è sbagliata (e attacca Live – Non è la d’Urso)

giulia valentina

Con l’espressione “Boys will be boys” si intende un comportamento scorretto da parte di ragazzi o uomini che non dovrebbe destare stupore in quanto fa parte della personalità maschile. Lo ha spiegato anche Giulia Valentina nelle sue ultime Storie di Instagram: “È un modo di dire. Si usa per dire che i ragazzi non possono controllare le cattive azioni che fanno perché è nel loro DNA; è però scorretto giustificare le azioni sbagliate degli uomini dicendo che non le possono controllare”.

Giulia Valentina vs Live – Non è la D’Urso

“Boys will be boys” è infatti un’espressione che è stata molto criticata negli ultimi anni ma il suo significato continua comunque ad essere usato spesso. A scatenare la discussione a cui Giulia Valentina ha dato il via su Instagram è stato il famoso talk show in onda la domenica sera su Canale 5. Durante Live – Non è la D’Urso è stato presentato il caso di una ragazza che, durante un concorso di bellezza che si svolgeva in un albergo, si è ritrovata nella camera di uno dei giudici che ha provato a baciarla. La risposta alla vicenda ma soprattutto la sua giustificazione è stata proprio “Boys will be boys”.

Non conosco i protagonisti né questa storia ma parlo in generale. Tutto ciò mi ferisce. Io sono andata in mille stanze d’albergo o in mille appartamenti per incontri e riunioni: se fosse successo qualcosa sarebbe stata colpa mia perché “gli uomini sono mascalzoni”? No. Gli uomini sono responsabili per le proprie azioni quanto le donne”.

In un rapporto lavorativo, ad esempio, può capitare di controllare dei documenti nella stanza d’albergo del proprio capo” ha continuato. “E anche dire di no può causare dei fraintendimenti che creano imbarazzo; perciò si accetta sperando non ci siano cattive/diverse intenzioni”.

Infine, Giulia Valentina ha spiegato che “c’è anche una questione di potere: se la persona che prova a baciare una donna può creare una conseguenza nella sua vita le cose possono essere più complicate. Ci sono violenze che non sono fisiche; ci sono ragazze che non si trovano nella condizione di grande privilegio in cui sono altre”.

Si tratta sicuramente di puro e semplice rispetto; speriamo che il discorso – anche grazie alle parole della seguitissima influencer – venga finalmente recepito da tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *