in

Giulia Paglianiti finisce in ospedale: “Dieci caffè in un giorno per studiare e non dormire la notte”

Giulia Paglianiti

Dopo le corse in ospedale di Anima e Sofia Dalle Rive, anche Giulia Paglianiti è dovuta ricorrere alle cure dei medici. Cosa è successo all’influencer? È un periodo di forte stress per Giulia, che per studiare alla perfezione, è costretta a non riposare. Tante le notti rimasta sveglia sui libri, sacrificando preziose ore di riposo.

“Nel mio corpo c’è solo caffè, questo è il quinto della giornata e non ho ancora mangiato nulla”, dice in una delle recenti Storie di Instagram. Poche ore a letto equivalgono a tanto sonno e a dormire di mattina sui mezzi pubblici, mentre si va a scuola. “Mi sono addormentata sul bus e una mia amica mi ha fatto sto video, sono letteralmente spaventata”, il commento di Giulia Paglianiti. Questo accumulo di tensione ha fatto scoppiare la lite anche in casa, tra mamma e figlia:

Sto litigando con mia madre perché studio sempre fino a tardi. Ma cosa stracazzo vuole dalla mia vita? Quella donna non è mai contenta oh, veramente.

Giulia Paglianiti ha cercato perfino informazioni su Internet sui rischi dello scarso riposo notturno:

Leggo che il non dormire porta a sbalzi di umore, irrequietezza e rabbia, che fa ingrassare perché aumenta il bisogno di carboidrati. Daje, da domani letargo. Comunque c’è un tizio che non ha dormito 264 ore.

Sei ore di sonno dichiarate in cinque giorni, una media da ricovero. Dopo dieci caffè in un solo giorno, la ragazza è dovuta correre in ospedale a causa di una fortissima tachicardia e numerosi attacchi di panico. “Pessima idea, assurdo come non ne faccia mai una giusta. Dovevo aspettarmelo comunque. Mi gira la testa e non ho equilibrio, non fatelo mai”, le parole pubblicate su Instagram da Giulia Paglianiti nella sala d’attesa della struttura ospedaliera.

Nelle ultime Stories, la ragazza è tuttavia apparsa piuttosto serena in salute. Niente di grave, solo un grande spavento: buon riposo, Giulia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *