in

Giulia Paglianiti denunciata: ‘Non smetterò mai di sputare in faccia alle persone ciò che penso”

Giulia Paglianiti
Giulia Paglianiti

“Mi hanno chiamato i carabinieri adesso, dicendomi di andare lì perché mi hanno denunciata”. Giulia Paglianiti è di nuovo nei guai. La ragazza ha rivelato ai propri seguaci di Instagram – ora più di 240.000 -, di aver ricevuta una nuova denuncia. Ignota, per ora, la causa dell’atto giuridico che la vede protagonista.

“Ormai è routine”, ha commentato Giulia Paglianiti, non nuova a questioni del genere, dopo aver ottenuto notifica della ricezione. La creator, a letto con l’influenza, ha ipotizzato che dietro alla denuncia ci sia il risentimento di qualcuno che non ha apprezzato qualche suo commento schietto:

Sicuramente avrò detto qualcosa di troppo su qualcuno che se la sarà presa male, perché io dico troppe cose vere che non si dovrebbero dire. Io non smetterò di sputare in faccia le persone quello che penso anche se mi porterà litigare con il mondo. Io non sono falsa e non lo sarò mai. La mia non è cattiveria, ma vi assicuro che c’è sempre un motivo se una persona non mi va a genio, che magari non c’entra con me. Se tu ti comporti male con me o con i miei amici, a me scendi. Punto. Perché rivaluto la tua persona in base a quello che fai, anche se non lo fai a me.

Dalle parole espresse sulle Instagram Stories, si intende che probabilmente Giulia Paglianiti abbia in mente chi possa averla denunciata e per quale motivo. Per scoprire ulteriori dettagli, tuttavia, la ragazza dovrà aspettare ancora un paio di settimane a causa della quarantena da Coronavirus. Contro chi potrebbe battagliare a processo? Con qualche altra icona del web rimasta offesa?

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiara Facchetti criticata per aver proposto video futili durante il Coronavirus: lei si arrabbia e risponde

Follettina Creation riappare in un video: “Non ho intenzione di tornare sui social”