in

Giulia Paglianiti e Anna Pepe contro chi sponsorizza i loro video h0t FAKE: “Sfruttano solo i nostri nomi”

Le fake news sono all’ordine del giorno quando si parla dei personaggi più seguiti dei social. Tra quelle più diffuse, purtroppo, quelle che riguardano l’intimità delle star di Instagram e TikTok. Nelle scorse ore, tuttavia, due ragazze hanno deciso di dire basta e fare chiarezza. Parliamo di Anna Pepe e Giulia Paglianiti, che hanno voluto smentire il loro coinvolgimento in alcuni video h0t che circolano online.

Per accumulare commenti e like, alcune profili promettono di condividere video e foto delle due ragazze in cambio di follow. Uno scambio di merce che fa venire i brividi, contro cui si sono scagliate le due ragazze attraverso le Storie di Instagram. “Segnalate questa che si fa le promo spacciando video falsi per miei come altre mille pagine”, ha scritto Anna Pepe, aggiungendo insulti dopo mesi di bufale:

Sono mesi che questi si fanno pubbicità tra le pagine. Il video non è mio, sono minorenne. Pensate se succedesse a vostra madre e fosse davvero lei. Vi chiedo di smettere di mandarmi queste cose, segnalatele e basta, io ne sono al corrente!

Giulia Paglianiti è invece intervenuta pubblicando lo screenshot di una conversazione su Whatsapp. Un contatto le ha infatti inviato un video di YouTube che altro non era che una live di Instagram ricaricata. Una diretta particolare, spacciata per un video di Giulia Paglianiti. L’influencer ha smentito però categoricamente ogni riferimento:

Mi usano nel titolo per fare le visualizzazioni, state male.

“Ce ne sono tantissimi, non ne capisco il senso però va beh. Mi dispiace sollo per gli adulti che cercano il mio nome e magari pensano siano cose vere, imbarazzanti comunque”, ha poi scritto condividendo lo screenshot di un altro video fake. Giulia Paglianiti ha inoltre pubblicato una pagina di ricerca Google in cui il suo nome appare insieme a quello di alcuni siti vietati ai minori di diciotto anni. Purtroppo molti non comprendono che si tratta di bufale, di titoli acchiappaclic, che vogliono sfruttare la popolarità delle ragazze coinvolte.

Sono loro le uniche vittime di questa triste vicenda. Giulia Paglianiti, ad esempio, ha reso nota una conversazione con una sua follower, caduta nella trappola delle fake news. “Non hai reputazione e dignità, che schifo”, il messaggio ricevuto dall’influencer, che insieme alla rapper di Bando ha voluto mettere un punto definitivo a questa storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *