Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

"io non so come fanno a dire che sei bellissima": Giulia Ottorini non ci sta e dice la sua!

Giulia Ottorini
Giulia Ottorini risponde alle critiche sul suo aspetto fisico una volta per tutte: ecco cosa ne pensa la creator!

Giulia Ottorini, fidanzata del rapper Mambolosco, è ormai una creator a tutti gli effetti con quasi ben 2 milioni di follower su TikTok. I video sul suo profilo variano: dai tutorial di ballo, per cui ha anche aperto un apposito canale, a semplici racconti delle sue giornate. Sotto alcuni video, però, oltre agli innumerevoli commenti di apprezzamento nei confronti della ragazza, alcune opinioni sono davvero offensive e di cattivo gusto. Giulia Ottorini evita sempre di rispondere alle critiche, soprattutto quelle riguardanti il suo aspetto fisico. Oggi per la prima volta ha detto la sua. Facciamo chiarezza!

A chi le ha commentato: “Io non so come fate a dire bellissima, non ha nulla di bello, si fisicamente è magra stop! Le ragazze bellissime sono altre!” Giulia non c’è stata e ha voluto dire la sua attraverso un video. La creator ha iniziato il suo discorso con le seguenti parole:”Ma come fate a svegliarvi la mattina e diffondere questo tipo di commenti…”, continuandolo con gli esempi di alcune delle cattiverie che le vengono scritte più spesso. In un secondo momento ha spiegato come questi non siano assolutamente costruttivi, ma anzi possono davvero creare danno a qualcun*, anche se a lei personalmente non toccano più. Racconta, però, che le è capitato, in seguito ad alcune cattive opinioni, di andare in paranoia per il suo aspetto.

Giulia per concludere ha detto che spera che queste persone si limitino ad offendere solo lei, perchè potrebbero davvero creare danni ad altr*. Vi ricordiamo che i social sono fatti per condividere, quindi non viene esclusa la possibilità di esprimersi nei confronti di ciò che pubblicano altr* creator, ma bisogna farlo sempre nei limiti del rispetto e con la consapevolezza che dietro a un telefono c’è sempre una persona.

[FOTO: Instagram]