in

Gianmarco Zagato, come è nata la sua passione per il paranormale? L’intervista con Tommaso Zorzi (video)

Gianmarco Zagato, l'intervista di Tommaso Zorzi
Gianmarco Zagato, l'intervista di Tommaso Zorzi

Tommaso Zorzi intervista Gianmarco Zagato. L’influencer ha avuto come ospite del suo Tommy Talks lo YouTuber amante del paranormale, che ha raccontato come è nata la sua passione per l’ignoto:

Penso che faccia parte di me. Ero molto incuriosito da piccolo di tutto ciò che non sapevo, anche gli animali e l’ambiente. Il paranormale mi ha attirato perché non ha una spiegazione, non puoi spiegartelo o impararlo in un libro.

Gianmarco Zagato ha anche ricordato quali furono i primi approcci con il mistico. Oltre al mistero di una porta in casa che sbatteva, senza che ci fossero correnti d’aria tra le stanze, il creator ha raccontato di aver visto a soli nove anni il film L’esorcista e di aver provato così, per la prima volta, quel brivido di chi prova paura, ma vuole andare oltre. “Il mio sogno è incontrare la bambina de L’Esorcista oppure di essere posseduto da un demone”, la confessione di Gianmarco Zagato, che prima di diventare una star dei social, ha studiato per lavorare come tecnico di radiologia:

A me piaceva molto Gray’s Anatomy, soprattutto per la parte drama. Volevo fare il medico per fare la loro vita, ma ero troppo ignorante per farlo. Ho lavorato per tre anni in ospedale e nell’ultimo mi sono reso conto di quanto mi facesse schifo, così ho deciso di fare lo YouTuber. Nel primo video, come un povero scemo, dicevo a un muro sette curiosità su di me.

Le esperienze con le tavole Ouija, le sedute spiritiche e le ricerche di fantasmi in giro per ville abbandonate e cimiteri hanno permesso a Gianmarco Zagato di diventare uno degli YouTuber italiani più amati e seguiti. 1.2 milioni di iscritti sul canale, oltre 500.000 follower su Instagram, due libri (Ouija. I 12 rintocchi e Ouija II. Il riflesso del male) e quattro canzoni (Drama Star, Spettrofobia, Violetto Natale e Natale Pazzesco). E fra cinque anni? Forse la televisione…

Avete visto l’intervista di Tommaso Zorzi a Gianmarco Zagato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *