in

Gianmarco Rottaro lascia Milano per andare a Treviso da Marta Losito. E la quarantena?

Gianmarco Rottaro ha lasciato Milano per raggiungere Treviso, dove abita la fidanzata Marta Losito. Fin qui nulla di strano, se non fosse che tutta Italia è “bloccata” in casa per la prevenzione al Coronavirus e che gli spostamenti (soprattutto tra regioni) sono vietati dal decreto. Solo gli spostamenti per lavoro e di salute sono ammessi. Cosa c’è, dunque, dietro al viaggio del membro dei Q4?

Ultimamente la storia tra Marta e Gianmarco è stata molto chiacchierata. Perdipiù il titkoker romano si era mostrato triste sui social e aveva raccontato che se non appariva nei video assieme agli altri della crew era proprio per questo motivo. Ecco cosa ha spiegato Rottaro sui social:

“Allora ragazzi tra qualche ora mi dovrò spostare per svolgere un’attività con Marta per una buona e giusta causa al fine e scopo educativo. Questo mi porterà a doverla raggiungere, sono anche felice perché la rivedo e siccome in questi giorni come vi ho detto ieri ho avuto un crollo emotivo che mi ha portato a star male so già che questa cosa mi aiuterà molto, state tranquilli che per spostarmi seguirò tutte le normative del decreto approvate dal governo, dal completamento dell’autocertificazione al seguire correttamente tutti i criteri che non mettano in pericolo la vita di nessuno compresa la mia. Comunque adesso mi metto mascherina e guanti e tra poco parto. Ho tenuto ad avvertirvi anche di questa decisione, in questo periodo non facile per nessuno, però come bene sapete vi dirò sempre la verità. Appena arrivo vi faccio sapere! Ve amo.”

Trascorse 24 ore dall’annuncio, però, Gianmarco Rottaro non ha spiegato un bel nulla e non ha raccontato quale sia questo “scopo educativo” di cui parla. In molti, sui social, hanno storto il naso. Diego Lazzari è intervenuto e ha spiegato: “Sì rega Gian è partito ma state tranquilli. Prima di farlo hanno fatto tutti i permessi possibili e hanno preso un driver quindi non avrà contatto con nessuno“. Non ci resta che attendere e scoprire cosa c’è dietro la sua “fuga” da Milano.

One Comment

Leave a Reply

One Ping

  1. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *