I social fanno scoppiare le coppie?“: se lo sono chiesto questa mattina, sabato 25 maggio, a UnoMattina in Famiglia su Rai1. Oltre a Marta Flavi e al giornalista Giovanni Terzi, è stato interpellato anche lo youtuber – definito “detective social” dalla conduttrice e “scrittore” dal sottopancia – Giacomo Hawkman, autore del libro Finché social non ci separi.

Ecco cosa ha detto Giacomo Hawkman:

“Nel bene e nel male, lo smartphone è diventato l’oggetto di tutti i giorni. Una specie di diario segreto dove ognuno racchiude la vita e anche i segreti. Ci sono varie applicazioni che uno può andare a controllare. Prima si parlava di Whatsapp, dove ci sono le famose chat archiviate che sarebbe meglio archiviare. Oppure i famosi direct su Instagram, le cronologie delle ricerche. Ci sono svariate applicazioni che uno può andare a controllare. Alla base del rapporto ci dev’essere la fiducia, ma una controllatina ogni tanto non guasta mai (…) Io controllo quello degli altri, ma alla mia ragazza non lo controllo (…) Oltre a distruggere le coppie, cerco anche di crearle. Ai tempi d’oggi ci sono questi famosi like tattici: bisogna stare attenti alla quantità e alla qualità. C’è un numero perfetto: il tre. I like, essendo tattici, non vanno messi a caso e devono attirare l’attenzione della preda. Dal like, si passa ai primi appuntamenti e alle prime cene. Ovviamente bisogna iniziare a messaggiare e si instaura un rapporto…”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO e vai a 2′ 06”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *