in

Chi è Gaia Clerici? La storia della creator milanese: dall’infanzia difficile al rapporto con Gaia Bianchi

Gaia Clerici è una creator diventata famosa sui social. Le curiosità su di lei: età, genitori, scuola. La storia completa.

Sempre più spesso si parla di Gaia Clerici, ma chi è? Cosa c’è da sapere su di lei? Oggi su Webboh vi raccontiamo la sua storia. Nata la vigilia di Natale nel 2000 (il 24 dicembre), vive a Milano con sua mamma e sua sorella. La sua infanzia non è stata affatto semplice. Quando frequentava la terza elementare ha dovuto fare i conti con la separazione dei suoi genitori. Lontano da suo papà (“Non ho un ottimo rapporto con lui“), è cresciuta al fianco di sua mamma, una donna stupenda che le ha permesso di ricevere un’ottima educazione.

Anche il percorso scolastico non è stato semplice, ci racconta. Essendo dislessica, disgrafica, discalculica e disortografica, Gaia ha avuto del problemi nello studio e nell’apprendimento. Quando era all’asilo ha dovuto cambiare classe. Quando era alle elementari ha dovuto cambiare scuola. Alle medie lo stesso. Alle superiori, poi, ha cambiato svariati istituti: prima ha frequentato il liceo linguistico (dove è stata bocciata), poi il liceo artistico (fallito), dopodiché scienze umane e il turistico.

“Il mio percorso scolastico è stato abbastanza traumatico. Cambiare tutte queste scuole ha fatto sì che in quarta liceo, a 16 anni, passassi un periodo abbastanza pesante. Alla quarta scuola diversa ho fatto molta più fatica ad ambientarmi con i compagni. Piangevo tutti i giorni, non volevo andare a scuola, e questo fece sì che decisi di lasciare la scuola per qualche mese per cominciare a lavorare”.

Il lavoro e il debutto sui social di Gaia Clerici

In quarta liceo ha cominciato a lavorare come cameriera in alcuni bar in zona Milano, dopodiché ha fatto la segretaria e ha curato la parte social di un programma televisivo. Nonostante tutto, però, è riuscita a terminare gli studi e a diplomarsi perché lo ha sempre ritenuto un passaggio importante della vita. Solo successivamente sono arrivati i social nella sua vita. Grazie all’amica Gaia Bianchi. Ci racconta:

“L’ho conosciuta per caso. Sin da subito ci siamo iniziate a frequentare ed essendo spesso insieme la mia presenza nella sua vita era diventata una sorta di lavoro. L’aiutavo sotto ogni aspetto: dall’organizzarle gli shooting a modificarle le foto, piuttosto che darle una mano psicologicamente per andare avanti. Il mio rapporto con lei mi ha portato ad avere una visibilità più ampia. Un giorno ho ricevuto una proposta di lavoro in Svizzera che mi avrebbe fatto guadagnare molti soldi, ma lei mi chiese di non andare via, di rimanere con lei.

Così abbiamo fatto una sorta di patto e sono diventata, diciamo così, la sua personal manager. Ho fatto questa cosa per sei mesi, ma non è andata troppo a buon fine: essendo così tanto amiche era difficile dare un senso a uno stipendio, è stata una cosa finita lì. Dopodiché ho iniziato a lavorare in un’agenzia di musica, dove mi occupavo del management di alcuni artisti come Shiva e ho iniziato ad affacciarmi a questa realtà”.

Solo tre mesi fa, attorno a maggio, Gaia Clerici ha deciso di concentrarsi sul mondo dei social come creator. Le piace intrattenere, come fa nelle live di Grenbaud, dove ogni tanto appare. Le piace il mondo della comunicazione e anche quello della comicità. Per questo ha deciso di concentrarsi su questa strada, senza precludersi niente.

Lei stessa si definisce una persona solare, mai triste. “La mia vita è sempre stata veloce e difficile, trovare chi fossi veramente per me è stata una guerra con me stessa. Oggi posso finalmente dire di essere una persona felice. Riesco a ridere veramente di qualsiasi cosa, cerco di essere semopre positiva e per questo amo circondarmi di persone positive”.

[Foto: Instagram]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *