in

Gaia Bianchi, la nuova canzone è un “plagio”? Parla il produttore e fa chiarezza

La nuova canzone di Gaia Bianchi (che ancora deve uscire nella sua interezza) somiglia a un’altra, ovvero High” di Maria Becerra? Nelle ultime ore su Instagram la tiktoker è stata accusata di aver “copiato” la canzone e c’è addirittura chi grida al “plagio”. Chiariamolo subito. Per parlare di plagio musicale non basta la semplice somiglianza, ma occorre che almeno uno degli elementi che compongono una canzone (testo, ritmo, armonia, melodia) sia stato illegittimamente trasposto.

Quindi la canzone di Gaia Bianchi è davvero copiata? Per fare chiarezza è intervenuto il produttore Andrea Tradez, che ha lavorato con Gaia per questo brano:

“Nel 2020 tutti si sentono tuttologi. Volevo dire a queste grandissime menti che il plagio ha un senso molto diverso rispetto a quello che dite voi. La canzone di Gaia nasce su sonorità rap e hip-hop. L’hip-hop nasce con il concetto di campionamento: prendi una canzone esistente, la modifichi e ci crei un’altra cosa ex-novo.

Ci sono delle tecniche apposite per non incorrere nel plagio. Bisogna avere un loop massimo di 8 secondi che puoi utilizzare, mentre per la parte autorale non puoi fare questo. La canzone è stata campionata prendendo sei secondi. Tutto il resto è stato suonato: basso, drums, pianoforte. Prima di parlare magari studiare un pochi”.

Che ne pensate?

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Estetista Cinica, una politica usa senza permesso le sue vignette per le elezioni: “Chiederò un risarcimento”

Griffin Johnson Convenient canzone

Griffin Johnson pubblica una diss-track contro Dixie D’Amelio – ecco le frecciatine che le ha lanciato