in

Intervista a Gabriele Vagnato:”Per fare la seconda stagione de L’Interrogazione ho deciso di lasciare la mia ragazza”

Gabriele L'interrogazione con Vagnato
Gabriele L'interrogazione con Vagnato

Gabriele Vagnato torna domani con la seconda stagione de L’interrogazione con Vagnato. Questo già lo sai, perché ne abbiamo scritto proprio qualche giorno fa. Quello che non sai è che Webboh ha intervistato per te il famoso creator, per saperne di più. Il risultato? Tanto mistero intorno ai dieci nuovi episodi, ma tante rivelazioni, alcune choc, sul conduttore.

Ciao Gabriele, ci dici quali sono le novità della seconda stagione del tuo format?

Visto che siete stati voi stessi ad aver acceso la lampadina scrivendo: “Le interviste bastarde funzionano, ma chissà per quanto” (si riferisce alla nostra recensione N.d.W), abbiamo pensato, per non riproporre la stessa cosa, di rinnovare un po’ lo studio e di inserire dei personaggi che aggiungano domande. Abbiamo aggiunto Ceskiello, che è il bidello, e Jessica Brugali che fa la professoressa e fa domande cattivelle di cultura generale. Poi c’è sempre Cris Brave.

Per rendere più pepata la nostra intervista, vuoi dire una cosa brutta su ognuno dei tuoi assistenti?

Non posso dire niente di brutto purtroppo, perché sono stati stragentili, però ti racconto il retroscena della interviste, che secondo me fanno più ridere delle interviste stesse. Infatti volevamo registrarle, ma non ce l’abbiamo fatta…

Vai…

Come funzionano? Generalmente l’intervistato arriva e noi non ci incontriamo, perché abbiamo uno studio abbastanza grande. L’intervistato viene messo in una stanza e io in un’altra. Quindi, senza presentarci, perché magari ci conosciamo solo virtualmente, io mi siedo e inizio ad insultarlo. Quindi si crea un clima d’imbarazzo assurdo, dove loro palesemente vorrebbero soltanto andarsene o morire e io continuo a massacrarli tantissimo.

Un esempio?

Ti dico questa che ci ha lasciati a bocca aperta: dovevamo fare l’intervista a questo cantante. Lui è arrivato un po’ prima sul set e ha visto l’intervista prima, anche se non doveva, perché è uscito dalla stanza dove l’avevamo rinchiuso. Alla fine si inventa un mal di gola, perché non voleva più fare l’intervista. Io ci sono rimasto, perché è venuto fino a qua, tra l’altro da un’altra città, e ha spiegato che non poteva fare l’intervista perché era malaticcio.

Quindi non c’è lui nelle prossime dieci interviste?

Lui non c’è, non ce l’abbiamo fatta ad intervistarlo.

Allora dimmi i dieci di questa stagione…

Non posso, ma ti dico che, senza nulla togliere ai precedenti personaggi, abbiamo cercato di tenere alta l’asticella degli ospiti. Molti non pensavo che venissero, perché non sono soltanto youtuber, instagrammer e tiktoker, ma anche cantanti e attori.

Dacci qualche indizio

Ho provato a contattare il Premier Giuseppe Conte, ma mi ha detto che era impegnato, così ho dovuto cercare altrove. Nella prima puntata ho una donna, una tiktoker, in mezzo ad uno scandalo d’amore.

A proposito di amore: anche tu ti accompagni da un po’ di tempo ad una ragazza. Tutti vogliono sapere chi sia costei…

Intanto scrivi che non la pago. In realtà è la mia ragazza storica, stiamo insieme da un anno. Non l’ho mai detto perché lei non fa parte di questo mondo. Diciamo che non c’è bisogno di fidanzarsi solo con persone famose.

Diamole un nome a questa ragazza…

Si chiama Michela.

Michela usa Tik Tok?

No, solo per mettere like a me. Mi metto autolike io così aumento il numero.

Già che ci siamo decidiamo il titolo dell’articolo: o mi gioco “Con Michela è finita” che potrebbe farci fare un boom di lettori oppure proponi tu… Gabriele Vagnato a Webboh:”

Sai che è una domanda difficilissima? “Il primo amore finisce, la seconda stagione inizia”? Che ne so!

Io allora mi giocherei: “Hanno acquistato il format in America…”

“Ma non l’abbiamo voluto dare”. Sennò:”Volevano acquistare il format in Italia, ma non l’abbiamo voluto dare”

Ho capito che toccherà a me inventare un titolo super fake… torniamo agli ospiti: quando inviti LaSabri e Anima?

Oddio, loro non saprei. LaSabri non la conosco. Anima è un mio caro amico. Non lo so.

Pensa che scherzone se li invitassi insieme…

Eh quello sarebbe bello, ma mi beccherei un paio di denunce.

A proposito di giustizia: sul web si è parlato molto della tua trovata di fingerti in galera per pubblicizzare il tuo libro. Sei mai tornato in prigione a trovare i tuoi amici?

Questa è bellissima! Stai facendo l’interrogazione a me? Per rispondere alla tua domanda: no, ma vorrei provarci. In questo momento non si può uscire di casa, ma prossimamente vorrei fare altri reati, magari scrivere un secondo libro.

A tal proposito c’è qualcuno che ha sostenuto che, nella storia del tuo arresto, totalmente veritiera, la persona che hai mandato in video per annunciare il tuo arresto non fosse tua mamma, ma un’attrice. E’ vero?

No, era mia mamma! Tra l’altro fai conto che io stavo per trasferirmi definitivamente a Milano e stavo per partire e lei ha dovuto rifare quel video 39 volte, perché non le veniva.

Parliamo dei tuoi progetti futuri, che interesseranno sicuramente ai tuoi centinaia di bot di Instagram…

Sicuramente finire nuovamente in carcere. Poi si vedrà, perché con il problema del coronavirus molte cose sono saltate. Però diciamo che sono soddisfatto di Gesù è tornato, il primo corto che abbiamo fatto, che ha fatto risultati inimmaginabili, quindi ci saranno altri corti molto carini, dove non insulto nessuno.

Tra i tuoi progetti, non hai mai pensato di fingere di andare nella zona rossa per riprendere scene in esclusiva?

No, quello lo lascio ad altri. Io insulto personaggi del web. Così mi insulterei da solo.

Mentre parlavi mi è venuto il titolo: “Per la seconda stagione ho deciso di lasciare la mia ragazza”. Temo che leggerà il titolo e si spaventerà…

E mi lascerà davvero…

Penserà che sei uno stronzo che scherza su di voi in un’intervista…

E non si scherza su queste cose!

Tu a chi ti rifai quando fai i tuoi video dove cazzeggi bene in maniera pura e dura? C’è chi dice che ricordi un giovane Maccio Capatonda con i capelli.

Wow davvero? Maccio mi piace tanto, ma non è mai stato il mio punto di riferimento. Mi piace tantissimo, ma non c’entra niente con me, Kevin Hart, il grande comico americano.

Sai cosa potresti fare? Tingerti il viso di nero, così si parla di blackface e viene su un casino.

Esatto! Poi degenera e lì mi arrestano davvero… tornando alla tua domanda: mi dicevano Fantozzi, ma non credo. Credo che in Italia non ci sia un volto comico che traina il tutto.

E il Frank Matano dei primi tempi?

Frank assolutamente, però non saprei. Sì, fa comicità, ma non pura. Lui fa televisione, una certa forma di intrattenimento.

Potremmo titolare: Frank Matano non fai ridere nessuno!

No, poverino, non è vero!

Poverino? Mi immagino la tua ragazza che legge il titolo su di lei e va bene anche se è una bastardata, mentre il titolo su Frank Matano, “no poverino”.

Poverino Frank, perché Frank fa ridere! Però si è allontanato secondo me dalla forma di comico che voleva intraprendere, che arrivava dagli Stati Uniti e che suppongo che in Italia non abbia avuto la possibilità di mantenere. In Italia non è così radicata la cultura a livello di palco e di stand-up comedy.

Siccome so che non sarà la nostra ultima intervista da qua ai prossimi trenta anni, portiamoci avanti e concludiamo la nostra intervista con la domanda che ti dovrò fare tra un anno.

Gabriele, perché hai fallito in tutto quello che hai fatto quest’anno?

Grazie Gabriele!

Gabriele Vagnato ti aspetta ogni domenica sul suo canale YouTube alle 12.00 con le nuove puntate de L’interrogazione con Vagnato.

Off topic: rivelazione off record di Gabriele:

Adesso ho Webboh tra i preferiti. Quando apro la pagina di Safari mi escono fuori tre siti: Ansa, Webboh e uno che non si può dire…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *