Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

Perché si parla così tanto di un furgone bianco a Bologna? Facciamo chiarezza!

furegone bianco
Scoppia il caos a causa di alcuni video che ritraggono un uomo mascherato ed il suo furgone. Facciamo chiarezza!

Negli ultimi giorni, sono spuntati sui social video e foto di un furgoncino bianco. Le immagini e i filmati riportano scritte come:attenti al furgone bianco e al tizio mascheratoo anche: “il furgone bianco serve a rapire i ragazzini”. Ma cosa c’è di vero in questa storia? E perché sul web tutti parlano della “paura di essere rapit* da un furgone”? Facciamo chiarezza!

Il tutto è partito da un tragico fatto avvenuto in data 10 ottobre a Bologna. Quel giorno sono stati segnalati alla polizia due possibili adescamenti di minori. Diverse mamme, tra segnalazioni su gruppi Facebook e dichiarazioni alla polizia, hanno riportato i racconti dei loro figli. “Mentre tornava a casa dalle medie è stato importunato da un uomo su un furgone bianco, con scritto sopra il numero 11“: queste le parole di una signora di Padulle (provincia di Bologna) in merito all’esperienza del figlio. Prima di quel giorno c’era stato già un altro caso, risalente a fine settembre e che ha invece come protagonista una bambina di quasi 11 anni. Come si evince dal racconto, anche lei è stata avvicinat* da un furgone bianco che la invitava a salire, ma ha saggiamente rifiutato. È stata poi aiutat* ad allontanarsi da un ragazzino che aveva assistito alla scena.

La polizia sta dunque compiendo indagini con meticolosità , partendo proprio da questi due eventi. Durante le stesse settimane, a partire da questi episodi, sono diventati virali alcuni contenuti sui social che ritraevano un furgoncino bianco con una maschera poggiata sul cruscotto. Le immagini facevano intendere che il proprietario del furgone coincidesse con l’adescatore. Il materiale incriminato, dopo aver fatto il giro nel web, è finito nelle mani dei carabinieri, che sono entrati in possesso della targa del veicolo. I militari dell’Arma hanno rintracciato in breve l’uomo. Si tratta infatti di un muratore, che custodice quella maschera da circa 5 anni, probabilmente per vezzo personale.

L’uomo ha confessato di essere stanco di essere considerato un “mostro” e di vedere ovunque sui social le foto del suo furgone. “Non ho fatto niente, non so come sia nata questa storia“l Per ora non sono state certificate denunce vere e proprie, ma solo segnalazioni. Voi che cosa ne pensate? Da quel che sappiamo, i due casi dunque non coincidono, l’uomo in possesso di furgoncino bianco e maschera non è lo stesso che ha tentato di avvicinare dei ragazzini. Tuttavia i due episodi fanno parte dello stesso “disegno”. Dunque saranno solo le autorità a poter rivelare qualcosa in più sull’accaduto, una volta concluse le indagini.

A partire da queste segnalazioni, i video e le foto sui furgoncini si sono moltiplicati. Dopo Bologna sono arrivati anche immagini dalla Toscana e più di recente da Roma, città in cui sembra aggirarsi un nuovo furgone di colore rosso.

[FOTO: TikTok]